Centenario Lilt: a Novara il presidente nazionale Francesco Schittulli

Il presidente era presente alla consegna del premio di laurea intitolato al professor Giovanni Pisani, e la cifra record raccolta a favore di Lilt Novara grazie alla manifestazione sportiva Mundialito (6400 euro)

Giugno è stato per Lilt Novara un mese intenso con tanti eventi che hanno celebrato il Centenario della Lega italiana per la lotta contro i tumori. Il 30 giugno questa serie di iniziative è stata chiusa, nell’ambito dell’evento Science Slam dell’Università del Piemonte Orientale, con la consegna del premio di laurea alla memoria del professor Giovanni Pisani. Alla cerimonia che si è svolta  al Campus Perrone dell’Upo a Novara ha partecipato un ospite importante, il presidente nazionale Lilt, professor Francesco Schittulli. «Non c’è futuro senza passato. E se il passato è rappresentato in questo caso dal professor Pisani, questi ragazzi ne sapranno raccogliere sicuramente l’eredità» ha detto il presidente in un passaggio del suo intervento (che si può vedere integralmente sulla pagina Facebook di Lilt Novara). Come ha ricordato la presidente di Lilt Novara, dottoressa Giuseppina Gambaro, Pisani è stato una figura molto importante per la medicina novarese e per tutta la città. Primario dell’Istituto radiologico dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità e per tanti anni presidente di Lilt Novara, è stato tra i primi a sostenere la nascita dell’Università. La famiglia Pisani con il figlio Paolo e la nipote Silvia  hanno voluto ricordarlo  insieme a  Lilt Novara e all’associazione UPO Alumni  con un premio di laurea assegnato alla migliore tesi in ambito oncologico che è andato in ex aequo a Martina Cavalleri e Ian Ghezzi.

La consegna del premio è avvenuta nell’ambito del Science Slam, competizione che ha visto sfidarsi studenti e dottorandi che avevano 3 minuti per presentare in maniera semplice e accattivante un argomento scientifico. Il professor Schittulli ha fatto parte della giuria scientifica che ha decretato insieme al voto del pubblico le tre vincitrici che andranno alle finali in programma il 23 settembre: al primo posto Camilla Barbero Mazzucca, al secondo Emma Zanella e al terzo Maria Dolores Corrado.

«Il nostro grazie va all’Università del Piemonte Orientale, all’associazione UPO Alumni e alla sua presidente Francesca Boccafoschi per la grande  disponibilità e collaborazione» ha sottolineato la presidente Gambaro.

6400 euro raccolti grazie al Mundialito

Un’altra manifestazione di grande rilievo si è svolta dal 24 al 26 giugno allo Sport City di Galliate: grazie ai vari tornei sportivi della 16° edizione del Mundialito è stata raccolta a favore di Lilt Novara la cifra record di 6400 euro. La consegna dell’assegno e la premiazione dei vincitori si è tenuta nel pomeriggio di domenica 26 giugno, con l’intervento del sindaco di Galliate Claudiano Di Caprio, degli sponsor, della presidente Lilt Novara Giuseppina Gambaro e della delegata Lilt Galliate Claudia Masini. «Ringraziamo di cuore tutti coloro che ancora una volta hanno reso possibile la manifestazione che quest’anno è inserita tra gli eventi che celebrano il Centenario di fondazione della Lilt – ha detto la presidente – Un grande grazie a tutti i 250 partecipanti perché oltre a contribuire alla raccolta fondi per Lilt sono stati una testimonianza  di prevenzione primaria: sport vuol dire salute e benessere e praticato con regolarità contribuisce, unito ad una sana alimentazione, a diminuire il rischio di ammalarsi. Il grande contributo che ci è stato donato è per noi risorsa preziosissima che consentirà di proseguire con il progetto “Famiglie fragili” dei malati di tumore  e di sostenere anche i piccoli pazienti oncologici. Un particolare grazie agli  instancabili organizzatori Antonio Tucci e Gianfranco Mazzitelli di Lega 5 e primi animatori dell’iniziativa avviata 16 anni fa. Grazie a Padel Sport City Galliate, Andrea Scavazza di Beach for Fun Novara per il beach volley, Emanuele Rizzio per il basket e Walter Ciaparrone per il beach bocce. Grazie agli sponsor ristorante Gallè, la carrozzeria e officina F.lli Bucarelli, Servizi immobiliari di Sabrina Pugliese, l’impresa edile Serra Roberto e alla cantina vinicola Bosco del Merlo».

Al Galà del Novara Dance Experience tutta l’emozione della danza e della solidarietà

Al Gran Galà della Danza che ha concluso il 25 giugno al Teatro Coccia il Novara Dance Experience si è ripetuta la magia di uno spettacolo unico, con le esibizioni dei talenti vincitori delle varie categorie in concorso e i migliori ballerini, maestri e coreografi italiani e stranieri. Durante la serata sono stati consegnati i premi alla carriera ad Amedeo Amodio, coreografo di fama internazionale e a Oriella Dorella, étoile del Teatro alla Scala. Alle emozioni che regala l’arte del balletto, si è aggiunta la solidarietà: anche per la quarta edizione dell’Nde infatti il direttore Francesco Borrelli ha voluto nuovamente partner dell’evento Lilt Novara.

Al Broletto la sfilata “No excuses, I choose life”

Un successo la sfilata con le creazioni e le acconciature degli studenti dei corsi Filos Formazione che si è svolta il 18 giugno al Broletto di Novara. Il titolo dell’evento, organizzato con il Comune di Novara con il patrocinio dell’ospedale Maggiore della Carità, è stato “No excuses, I choose life”, un messaggio diretto per far capire che non ci sono scuse e che la nostra salute dipende dalle scelte che facciamo ogni giorno. Per gli abiti gli studenti Filos si sono ispirati ai colori della prevenzione Lilt, rosa per le donne, azzurro per gli uomini e viola che è il risultato della loro unione. Tra le modelle anche pazienti che hanno affrontato il tumore al seno e hanno ricordato quanto sia importante sottoporsi con regolarità alle visite di controllo e seguire uno stile di vita sano. Interessante e molto utile poi l’incontro con il dottor Marco Andreassi della Struttura di Dermatologia dell’Aou Maggiore della Carità di Novara sui rischi dell’esposizione al sole senza protezione. È sempre bene avere cura della propria pelle e in particolare d’estate, evitare le ore più calde e utilizzare creme ad elevato fattore protettivo. Il dottor Andreassi, con altri colleghi dermatologi dell’Aou di Novara, hanno riattivato con Lilt Novara, dopo il fermo Covid, l’ambulatorio  dermatologico di prevenzione. Per informazioni e prenotare una visita si può telefonare al numero 0321 35404 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL