“Aiutaci ad aiutarti”, le famiglie sono scese in piazza con l’associazione “Sbulloniamo insieme”

"Aiutaci ad aiutarti", l'evento organizzato sabato 28 maggio nel piazzale dello stadio di viale Kennedy, su iniziativa dell'associazione "Sbulloniamo insieme" APS e della Centrale 118

Un incidente tra due auto, con una vettura ribaltata e un ferito rimasto incastrato; l’improvviso arrivo di una sorella di una delle persone coinvolte che dà in escandescenze, la chiamata al numero unico emergenza 112 poi dirottata alla centrale del 118; l’intervento delle ambulanze, dei vigili del fuoco, di equipaggi di polizia, carabinieri e polizia locale. E’ stato questo il momento-clou di “Aiutaci ad aiutarti”, l’evento organizzato sabato 28 maggio nel piazzale dello stadio di viale Kennedy, su iniziativa dell’associazione “Sbulloniamo insieme” APS e della Centrale 118.

Grande l’attenzione dei bambini cui era dedicato il pomeriggio, che poi hanno potuto divertirsi con, laboratori e la merenda offerta dall’Associazione alpini. A spiegare l’importanza dell’evento sono intervenuti il prefetto di Novara Aldo Umberto Garsia, l’assessore regionale Matteo Marnati, il consigliere provinciale Arduino Pasquini, il sindaco Alessandro Canelli, il direttore generale dell’Aou Gianfranco Zulian, il responsabile della centrale 118 di Novara-Vercelli-Biella-Vco Roberto Gioachin, il direttore della Centrale di Saluzzo del Numero Unico Europeo Nue 112 Walter Occelli e Michela Agnesina, presidente di  “Sbulloniamo insieme” e infermiera del 118.

Nel piazzale ecco gli stand degli enti e associazioni intervenute: la Questura, il Comando provinciale dei Carabinieri, la Polizia locale di Novara, il Comando provinciale dei vigili del fuoco, il Soccorso alpino, la Protezione civile, Opi, il Pianeta dei clown, Novara soccorso, Croce rossa di Novara e l’Associazione alpini.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL