Agricoltura: bando regionale da 1,7 milioni per la creazione delle filiere corte piemontesi

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di 1.745.000

C’è tempo fino al 22 agosto per partecipare al bando della Regione Piemonte per la richiesta di contributi finalizzati alla creazione di filiere corte, mercati locali e attività promozionali.

Il bando ha una dotazione finanziaria complessiva di 1.745.000 sulla misura 16.4.1 del Programma di sviluppo rurale, a sostegno dei progetti di filiera corta per le annualità 2022 e 2023, che vanno ad interessare i settori vitivinicolo, ortofrutticolo, cerealicolo, zootecnico e lattiero-caseario

L’assessore all’Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte, Marco Protopapa (in foto) sottolinea che «prosegue l’impegno della Regione nel favorire la cooperazione tra aziende agricole e punti vendita per la realizzazione delle filiere corte dei prodotti agroalimentari e vitivinicoli piemontesi di qualità certificati. L’obiettivo è offrire al consumatore la possibilità di poter usufruire dei prodotti locali cosiddetti a chilometri zero, rafforzando così il legame con i territori di produzione».

Possono partecipare al bando le imprese della filiera agricola e agroalimentare. L’aiuto è concesso per un importo massimo di 90 mila euro.

Link al bando https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/psr-2014-2020-op-1641-creazione-filiere-corte-mercati-locali-attivita-promozionali

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL