Recupero ittico nel torrente Sizzone: 200 kg di fauna fluviale reimmessi nell’Agogna

Circa 200 chilogrammi tra le specie ittiche principali dei corsi d’acqua del Novarese (trote, cavedani, barbi, lasche, sanguinerole) sono stati recuperati, nella mattinata del 30 luglio, durante l’intervento coordinato dal Servizio Caccia e Pesca della Provincia di Novara, con delega alla Fipsas coadiuvata dai volontari dell’Aib-Protezione civile di Briga Novarese e di ZTP Agogna Canne iridate, nelle acque del torrente Sizzone, in territorio del Comune di Cureggio. 

L’intervento si è svolto alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione provinciale (che hanno ringraziato i volontari per la loro disponibilità e il loro impegno) e dell’assessore regionale all’Ambiente ed è stato programmato per salvare la fauna ittica dai pericoli dovuti alla scarsa presenza di acqua nel torrente causata dalla siccità degli ultimi mesi. 

Da rilevare che alle specie ittiche recuperate si sono aggiunti anche alcuni esemplari di gamberi di fiume, crostacei nostrani ormai divenuti molto rari, la presenza dei quali rappresenta, tra l’altro, una sorta di “certificazione” naturale della qualità dell’acqua. 

I pesci recuperati sono stati successivamente liberati a monte nelle acque del torrente Agogna, del quale il Sizzone è un affluente. 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL