Oleggio

Oleggio, parchetto intitolato alla fondatrice della Croce rossa locale

La targa è stata scoperta domenica 20 settembre. Nella stessa giornata hanno ricevuto un riconoscimento anche alcuni volontari

Il suo ricordo non è mai venuto meno, ma ora chiunque frequenterà quel parchetto potrà incuriosirsi e scoprire un pezzo di storia locale. Domenica 20 settembre il parchetto di via Falcone angolo via Borsellino è stato dedicato a Eleonora Fizzotti Segatto, la fondatrice e presidente onorario della sezione locale di Croce rossa. Con lei, figlia di Mario Segatto, primo sindaco del dopoguerra e fondatore della sezione Avis della città, è nata prima la delegazione nel 1982 e poi nel 1983 il servizio di ambulanza.

 

 

La targa in sua memoria, realizzata anche con il benestare dell’amministrazione, che ha seguito e collaborato nel raggiungere l’obiettivo, coperta dalla bandiera della Croce Rossa, è stata rivelata dai figli Massimo e Andrea e benedetta da don Massimo Maggiora.

 Sempre domenica sono state inaugurate due nuove ambulanze: una donata in memoria di Luigi Guiglia nostro trasportato per anni per trattamento emodialitico, e una dedicata al nostro presidente onorario, acquistata con i fondi del Comitato.

Non solo, il 20 settembre è stata anche giornata di riconoscimenti: consegnati il diploma e medaglia d’argento al merito Cri a Guiglia Davide e Maria, per «la generosità, vicinanza e sensibilità dimostrata verso l’associazione e ai principi che essa rappresenta concretizzati con la donazione di un mezzo di soccorso, in memoria del proprio famigliare Luigi Guiglia» è arrivato dal Comitato.

Il diploma e medaglia di benemerenza di prima classe Cri è stata consegnata invece a Eugenio Cerrato con una motivazione speciale: «Da sempre vicino agli ideali di Croce Rossa, e in particolare alle attività del Comitato di Oleggio, ha offerto con spontaneità e altruismo le proprie capacità e la propria arte per aiutare concretamente lo sviluppo del Comitato, d in particolare affrontare le difficoltà dovute alla pandemia Covid-19. Esempio di bontà e generosità per tutti i cittadini».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati