Cameri Galliate In provincia Romentino

Galliate, Cameri e Romentino aprono le porte al bike sharing

Il progetto sarà fruibile entro la metà di settembre. Biciclette pubbliche e condivise saranno a disposizione dei cittadini in prossimità dei parcheggi

Galliate, Cameri e Romentino aprono le porte al bike sharing. Un ambizioso progetto promosso dal comune di Galliate, patrocinato dalla Provincia di Novara e da Atl, a cui hanni per il momento aderito i sindaci di Cameri e Romentino, per la messa in opera di un sistema di noleggio e condivisione di biciclette pubbliche in prossimità dei parcheggi.

«Il progetto sarà fruibile entro la metà di settembre e nasce dalla volontà di fornire una risposta alle sempre più frequenti domande di mobilità alternativa sostenibile  – si legge nel testo del progetto – mediante il sistema di bike sharing (bicicletta condivisa), che offre l’opportunità di distribuire ai cittadini in modo semplice ed intuitivo una certa quantità di biciclette pubbliche, e di monitorare in tempo reale la presa e il deposito. Questo sistema vuole essere, da una parte un servizio pubblico che rappresenti un seria alternativa al proprio mezzo di trasporto privato a motore e dall’altra uno strumento di pianificazione strategica di marketing territoriale».

 

 

Il progetto, interamente finanziato dai fondi erogati dal ministero, avrà durata triennale per poter compiere un percorso pluriennale di mobilità alternativa, salvaguardia dell’ambiente e valorizzazione dei territori; i Comuni riceveranno detti finanziamenti e amplieranno le aree servite da biciclette pubbliche.

«Nelle rulliere – viene ancora specificato – in questa prima fase del progetto, ci saranno a disposizione city bike, montain bike e bici per disabili, consentendo così alle famiglie di passeggiare nelle nostre meravigliose aree del Parco del Ticino. Ogni cittadino potrà così scegliere a piacimento itineari e luoghi da visitare. L’area scelta dai Comuni avrà a disposizione zona ristoro, servita con acqua potabile e ripari, chioschi informativi e verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati