Finisce l’avventura degli azzurri nella Poule Scudetto, Novara battuto 0-1 dalla Recanatese al piola

Si ferma alle semifinali il sogno Scudetto del Novara, che chiude definitivamente la stagione 2021/22 con la quarta sconfitta al Piola

NOVARA-RECANATESE 0-1

Si ferma alle semifinali il sogno Scudetto del Novara, che chiude definitivamente la stagione 2021/22 con la quarta sconfitta al “Piola”, terza per 1-0, dopo i genovesi del Ligorna in campionato, nella Poule Scudetto gli azzurri in tre partite hanno vinto solo ad Arzignano grazie ad un rigore trasformato dall’attaccante albanese Dardan Vuthaj nella ripresa. Poi due sconfitte di fila, entrambe davanti ai propri tifosi, con i milanesi del Sangiuliano City Nova e oggi pomeriggio con i marchigiani della Recanatese col medesimo punteggio di 1-0, subendo in entrambe gol nei minuti finali.
Senza il difensore Bergamelli e il centrocampista Vaccari infortunati, l’attaccante Gonzalez che è volato in Argentina in vacanza il Novara ha palesato difficoltà in fase realizzativa, contro i marchigiani ben messi in campo dallo scafato nocchiero Giovanni Pagliari. Il Novara ha cercato, senza però riuscirci, di imporre il proprio gioco, in una gara che, segnatamente nei primi 45′ è stata condizionata dal gran caldo. Azzurri che creano due occasioni con Diop, ed una con Vuthaj propositivo ma troppo nervoso, e primo ammonito della gara, colpito al labbro da Pacciardi, è costretto a giocare con un cerotto di protezione. Si va al riposo senza nessun intervento dei due portieri.

Nella ripresa non cambia il canovaccio tattico, la formazione di mister Marchionni attua una sterile supremazia territoriale, ma è poco precisa nelle conclusioni. Appena dopo il quarto d’ora: Laaribi riesce a tenere un campo un pallone e dal fondo crossa in area, la girata di Di Masi esce di poco. La Recanatese è cinica e spietata, colpisce e affonda il Novara nel finale di una gara che sembrava portare le due squadre ai calci di rigore, ci pensa il bomber Alessandro Sbaffo che sfrutta alla perfezione un assist di Giampaolo che dalla sinistra mette in mezzo un pallone che il top scorer della Recanatese in girata infila l’angolo alla sinistra del portiere. E’ una doccia gelata per il Novara che in una giornata dal caldo infernale non riesce a reagire con lucidità. Sui titoli di coda della gara Desjardens evita il raddoppio su Guidobaldi. Al triplice fischio la gioia è tutta dei giallorossi della Recanatese che mercoledì prossimo 15 giugno, in campo neutro, disputeranno la finale per il tricolore dei Dilettanti 2022, contro i campani del Giugliamo che al “Breda” di Sesto San Giovanni hanno vinto 2-1 contro i milanesi del City Nova, grazie alle reti di Ferrari (17′ pt) e Cerone (43′ st), dopo il temporaneo pareggio di Fall (14′ st) per i lombardi.

NOVARA (3-5-2) Desjardens 6; Agostinone 6 (8′ st Benassi 6), Bonaccorsi 6,
Amoabeng 6; Pagliai 5.5, Laaribi 5.5 (40′ st Pereira ng),Di Munno 5.5, Vaccari 6 (34’ st Capano 5), Di Masi 6 (28’ st Paglino 6); Diop 6 (28’ st Alfiero 5.5), Vuthaj 6. A disp.: Taliento, Vimercati, Gyimah, Brucoli. All. Marchionni 6
RECANATESE (4-2-3-1) Urbietis 6; Meloni 6 (25’ st Guidobaldi 6), Marafini 6, Pacciardi 6, Quacquarelli 6 (1’ st Alessandrini 6); Gomez 6.5, Raparo 6 (20’ st Grieco 6); Minicucci 6 (14’ st Ferretti 6), Sbaffo 6.5, Senigagliesi 6; Defendi 6 (14’ st Giampaolo 6). A disp. Amadio, Alessandretti, Sopranzetti, Minnozzi. All. Pagliari 7.
ARBITRO: Vogliacco di Bari 5
MARCATORE: st 41′ Sbaffo.
NOTE: Giornata soleggiata e calda. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 800 circa. Ammoniti: Vuthaj, Vaccari, Benassi, Pacciardi, Bonaccorsi. Angoli: 3-3. Recupero: pt 3, st 7’.





Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL