Salute Wellness

Saitta: «Basta allarmismi sulle vaccinazioni»

In Piemonte il tasso di copertura è sempre stato superiore alla media nazionale.

Antonio Saitta non ci sta: sui vaccini gli allarmismi non servono e, diffondendo dati non corretti rischiano di dipingere una situazione falsata.

L’assessore alla sanità della Regione Piemonte interviene dopo che, anche nel Novarese,  hanno avuto divulgazione tramite la stampa informazioni non precise sul tema della copertura vaccinale soprattutto per quanto riguarda i bambini e i ragazzi in età scolare, ai quali si applica l’obbligo di vaccinazione previsto dalla legge.

«La copertura vaccinale in Piemonte – spiega l’assessore – per i bambini e i ragazzi fino a 16 anni è in aumento, grazie all’applicazione della nuova legge sui vaccini. Gli uffici dell’assessorato alla Sanità stanno esaminando in queste ore i primi dati provvisori che riguardano l’attività svolta nelle aziende sanitarie. Nei prossimi giorni avremo il quadro definitivo della situazione e saremo in grado di fornire dati precisi e attendibili».

Non hanno dunque fondamento i segnali d’allarme lanciati a proposito dei risultati delle disposizioni di legge?

«Come detto, stiamo esaminando i numeri. Per il momento possiamo dire che la legge ha comunque raggiunto il suo obiettivo, che era quello di incrementare la copertura delle vaccinazioni pediatriche e di conseguenza la sicurezza per i bambini e per le famiglie».

«Gli allarmismi – conclude Saitta –  rischiano di fornire un quadro non corretto della situazione, a maggior ragione in una realtà come il Piemonte, in cui il tasso di copertura è sempre stato decisamente superiore alla media nazionale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati