Salute Wellness

Mutismo selettivo: quasi 200 casi in Piemonte nel 2016

Un disturbo neuropsichiatrico che colpisce i bimbi prima dei cinque anni di vita ed è difficile da diagnosticare

Colpisce i bimbi prima dei 5 anni di vita e spesso è difficile da diagnosticare. Il
mutismo selettivo è un disturbo d’ansia, che si manifesta con l’assenza di comunicazione verbale in ambienti non familiari, che si stima possa riguardare circa un bambino su mille.

«Negli ultimi anni in Piemonte sono stati fatti grossi passi avanti nella diagnosi tempestiva del disturbo», sottolinea l’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, intervenuto nei giorni scorsi  a Torino al convegno ‘Oltre il silenzio. La relazione e l’inclusione dei bambini silenziosi a scuola’ organizzato dall’associazione F94.0.

«I servizi delle aziende sanitarie regionali riescono a seguire sempre più casi, offrendo percorsi di cura per i bambini e supportando gli operatori scolastici coinvolti – aggiunge Saitta -. L’obiettivo dell’assessorato regionale alla Sanità è però quello di intensificare ulteriormente l’attività, in modo da aumentare le diagnosi precoci e migliorare la qualità dei trattamenti per i
piccoli pazienti”.

Nel 2016 i casi di mutismo selettivo trattati dai servizi di neuropsichiatria infantile sono stati 185, contro i 67 del 2012, e oltre 2.200 le prestazioni fornite da speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Sempre più Fairtrade

Sempre più Fairtrade

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Sempre più commercio equo: nel 2017 i consumatori italiani hanno speso 130 milioni di euro