Tempo libero Weekend & oltre

Weekend in città? Sì, grazie

Mostre, spettacoli, conferenze, libri e commemorazioni da oggi fino a domenica


Siamo tutti Appassionati

Proseguono le mostre allestite al Castello di Novara. Al primo piano “Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini” visitabile da martedì a domenica con orario continuato dalle 10 alle 19.  biglietto intero 10 euro; ridotto 8 euro; scolaresche 5 euro; convenzioni con Abbonamento Musei, Fai, Touring Club; aperture straordinarie 26 dicembre e 1 gennaio. Per informazioni www.metsarte.com. Chi acquista il biglietto per la mostra potrà visitare la Galleria Giannoni gratuitamente. Al piano terra, invece, è visitabile gratuitamente la mostra di Enrica Borghi “Eco”, da martedì a domenica dalle 10 alle 19.

Al Teatro Coccia sabato e domenica va in scena l’operetta al Cavallino Bianco. Maggiori dettagli al link https://www.lavocedinovara.com/spettacoli/la-commedia-musicale-e-di-scena-al-teatro-coccia/

Due gli appuntamenti con il Novarajazz, alla Caserma Passalacqua e al Teatro Coccia. Il programma completo al link https://www.lavocedinovara.com/spettacoli/novarajazz-un-concentrato-di-appuntamenti/

Michele Ghigo della Società Fotografica Novarese espone una personale al Museo Faraggiana Ferrandi, da martedì a venerdì’ dalle 9 alle 12,30, sabato dalle 9 alle 12.30 dalle 14 alle 19, domenica dalle 14 alle 19.

Appuntamento con I Venerdì dell’Arte Novarese: oggi alle 18.30 in Basilica “Le sculture di Beretta per lo scurolo di San Gaudenzio: la meraviglia degli spazi barocchi”, relatore Marina Dell’Omo, Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli.

Al Circolo dei Lettori incontro con la scrittrice iraniana Farian Sabahi e “I bambini di Teheran”: il cortometraggio raccoglie le testimonianze di quegli ebrei polacchi che, scappando dalla Polonia invasa dai tedeschi verso quella sovietica, hanno iniziato un pellegrinaggio fino a Teheran, prima di raggiungere quella che ancora era chiamata Palestina.

Venerdì 25 gennaio alle 18 il noto artista novarese Edoardo Torre, ormai ultranovantenne, presenterà nell’Outlet del Libro della libreria Lazzarelli (Galleria) il libro C’era una volta la naia, con Marco Carpani e diversi ospiti. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti. In C’era una volta la naia Edoardo Torre racconta la sua giovinezza trascorsa tra Accademia Militare ed esercito, un corpo organico di situazioni a volte divertenti, a volte difficili, ma vive e singolari, raccontante con leggerezza e ironia e che permettono al lettore di conoscere l’animo dell’autore nonché molti aspetti di un’istituzione che oggi non c’è più: il servizio militare obbligatorio, la cosiddetta “naja”.

Sabato 26 gennaio alle 16 appuntamento di musica jazz, e non solo, al Brera con Luca Pissavini violone, synth e Stefano Grasso vibrafono, percussioni, elettronica. LuPi2 nasce un anno fa, dalla collaborazione di Luca Pissavini e Stefano Grasso. una mistione di musica acustica ed elettronica che sfocia nelle composizioni ed improvvisazioni dal forte carattere rock, ma con la sensibilità ed il lirismo della musica eurocolta. Rriprendono la lezione di Gunther Shuller della Third Stream, dove parti scritte e parti totalmente libere si fondono nella performance, sempre attente alla creazione di paesaggi sonori dettagliati e strutture tematiche forti.

Tre appuntamenti del fine settimana con il Conservatorio Cantelli.  Il programma completo al link https://www.lavocedinovara.com/spettacoli/una-settimana-di-concerti-al-conservatorio-cantelli/

Domenica 27 gennaio 17 all’Arengo del Broletto è in programma la premiazione dell’Ottavo Trofeo Gaudenziano, promosso dall’associazione Art Actionl’esposizione d’arte, con  le opere votate dalla giuria popolare e dalla giuria speciale.

Si chiude questo fine settimana la rassegna “Trè rösi par San Gaudensi”. Oggi, venerdì 25 gennaio alle 21 nella Basilica di San Gaudenzio si celebrerà la chiusura dell’Anno Gaudenziano con il racconto multimediale “La legenda ’d San Gavdensi” con testi tradotti da Silvano Crepaldi, tratti dagli scritti di un agiografo anonimo dell’VIII secolo. Il narratore sarà Italo Allegra supportato dalla corale di Santa Rita. Sabato 26 gennaio alle 15 al Castello Visconteo Sforzesco di Novara. Sabato 26 gennaio alle 15verranno lette le poesie in gara per il Premio di poesia dialettale Enrico Occhetti.

Dalla soffitta al castello di Novara” è il titolo della mostra di Figurine Liebig dal 1872 al 1975 allestita al castello di Novara. Info al link https://www.lavocedinovara.com/24ore/dalla-soffitta-al-castello-di-novara-le-figurine-liebig-in-mostra-da-oggi-fino-al-10-febbraio/


Divertimento e distrazione

cinema novaresi propongono: al Vip “Glass”; all’Araldo “Mia e il leone bianco” e “Schindler’s List” in occasione del Giorno della Memoria; al Vip “Maria regina di Scozia” e al Faraggiana “Compromessi sposi”. Info e orari su http://www.novaracinema.it/

Fino al 27 gennaio è aperta la tradizione pista di pattinaggio in piazza Puccini. Da lunedì a giovedì 15 – 19.30, venerdì 15 – 23, festivi e prefestivi 10.30 – 23.30. Ingresso 6 euro per un’ora.


Insieme di impara meglio

Domenica 27 gennaio alle 15.30 l’associazione AdMaiora organizza al Museo di Storia Naturale Faraggiana-Ferrandi il Laboratorio per famiglie con bambini di 6-11 anni “Il mestiere del paleontologo”, un’occasione da non perdere per tutti gli appassionati: si studieranno fossili originali e si proverà l’emozione di rinvenire tra la sabbia antichi denti di squalo, sperimentando le fasi cruciali del lavoro del paleontologo. Simulazioni e osservazioni uniche permetteranno di entrare in contatto con reperti affascinanti che raccontano il passato della Terra. Info https://www.admaiora.education/…/museo-di-storia-n…/pubblico


Di bene in bene

Numerosi gli appuntamenti organizzati nei comuni della Provincia in occasione del Giorno della Memoria. Il calendario al link https://www.lavocedinovara.com/provincia/le-giornate-della-memoria-attraversano-il-novarese/

Il gruppo Amnesty International di Novara organizza, in occasione del terzo anniversario dalla scomparsa di Giulio Regeni, una fiaccolata commemorativa per continuare a chiedere verità e giustizia per Giulio. L’evento si terrà oggi, venerdì 25 gennaio, alle 19 in Largo Don Minzoni. La fiaccolata proseguirà fino a Piazza Matteotti ove, sulla facciata del Municipio, per l’occasione, sarà posizionato lo striscione “Verità per Giulio Regeni”.


Oltre i confini

La vita dei soldati italiani e piemontesi al fronte nella tragica campagna di Russia, i combattimenti, il gelo, la fame, la prigionia, la morte. Sono i temi trattati dalla mostra “La campagna di Russia. Memorie” allestita nella Sala Mostre del Palazzo della Regione Piemonte. Promossa dalla sezione torinese dell’Unirr, Unione Nazionale Italiana Reduci Russia, e dalla Regione Piemonte, la mostra presenta una serie di profili di soldati che, strappati alla vita di tutti i giorni, sono stati catapultati a migliaia di chilometri di distanza, lontani dai loro affetti più cari e che spesso non hanno più fatto ritorno. La mostra, ad ingresso gratuito, si potrà visitare da fino a domenica 3 febbraio, tutti i giorni, dalle ore 10 alle 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,