Itinerari e luoghi Tempo libero

Una giornata di visite guidate a Palazzo Bellini

Dopo 5 anni dall’ultimo “Invito a Palazzo”, domani, sabato 6 ottobre, sarà possibile entrare e visitare le stanze di uno degli edifici più prestigiosi della città

Tra i più antichi e prestigiosi edifici della città, Palazzo Bellini apre le sue porte alla città dopo 5 anni dall’ultimo “Invito a Palazzo”, la manifestazione dell’ABI che permette di scoprire le bellezze nascoste negli edifici storici dove hanno sede le banche.

Dalle 10 alle 19 di sabato 6 ottobre, con un percorso di circa un’ora che si snoderà lungo le sale del piano nobile, si potrà andare alla scoperta delle testimonianze artistiche conservate nei diversi uffici e immergersi nell’atmosfera ottocentesca della celebre sala dell’abdicazione o godere dell’inedito panorama sulla basilica e sulla cupola di San Gaudenzio dalle finestre della sala della musica.

Per l’occasione, sarà allestita anche una mostra dal titolo “Uno sguardo all’Ottocento in BPM. La storia, il lavoro, la famiglia, il paesaggio tra realismo descrittivo e ricerca divisionista” con dipinti di Vespasiano Bignami, Mosè Bianchi, Achille Formis, Guglielmo Ciardi e Jodi Casimiro. Una bella occasione per immergersi nell’atmosfera di questo secolo così affascinante che dal 20 ottobre al 24 febbraio 2019 sarà al centro della mostra “Ottocento in Collezione. Dai Macchiaioli a Segantini” in programma al Castello. Imperdibili, nelle sale del Palazzo, le due serie di sopraporta del pittore valsesiano Giuseppe Antonio Pianca, il grande dipinto di Girolamo Induno “La Cernaia” e la galleria dei coralli, con manufatti di inestimabile valore risalenti al XVII secolo e provenienti per lo più dalla Sicilia, abbellita da arazzi e vasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati