Tempo libero Weekend & oltre

Il fine settimana è con le Giornate FAI di Primavera

Luoghi da visitare in città Palazzo Bellini, Archivio di Stato e il palazzo sede dell’Ordine degli Architetti oltre a numerosi siti in tutta la provincia. E poi incontri di libri, musica, arte e solidarietà

 


Siamo tutti Appassionati

Da oggi pomeriggio con l’inaugurazione della mostra nelle sale del castello avranno inizio le celebrazioni per la Novara Risorgimentale. Il calendario completo al link https://www.lavocedinovara.com/culture/novara-risorgimentale-questanno-limportante-anniversario/

Sabato 23 e domenica 24 marzo tornano, come di consueto, le Giornate FAI di Primavera, un appuntamento tra i più significativi del panorama culturale italiano in cui vengono aperti e illustrati al pubblico luoghi culturali noti e meno noti. Una vera e propria festa di piazza in cui la cultura, l’arte, la storia e le tradizioni italiane sono al centro di un racconto affidato alle giovani voci degli Apprendisti Ciceroni. Nel capoluogo novarese saranno tre i beni protagonisti: Palazzo Bellini (via Negroni, 12), l’Archivio di Stato (ingresso da corso Cavallotti) e il palazzo, attuale sede dell’Ordine degli Architetti di Novara (via degli Avogadro, 5). Per tutti i luoghi gli orari di apertura saranno dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14:30 alle ore 17:30. Il tema dell’acqua è protagonista nei paesi della Bassa novarese inseriti all’interno dell’itinerario “Luoghi d’acqua” a cura dell’I.C. di Biandrate. A Biandrate si potranno visitare la torre dell’acquedotto, il cavo Silva e l’antica chiesa di San Colombano, della cui fase romanica si conserva oggi solo l’atrio a quattro campate, che ospita un interessante ciclo di affreschi quattrocenteschi attribuito al pittore Giovanni de Campo. A Ponzana, frazione di Casalino, si potrà ammirare il piccolo oratorio di San Martino, oggi parte integrante di casa Shalom, al cui interno sono custoditi preziosi affreschi databili tra il XIV e il XV secolo, e si visiterà il cavo Ladro. A Pisnengo, frazione di Casalvolone, verrà aperta la chiesa di Santa Maria Assunta e si visiterà la Roggia Busca. Ad essere visitabile in località Novarello, comune di Granozzo con Monticello, sarà il Mulino Baraggia. A Cesto, frazione di San Pietro Mosezzo, verranno illustrate le notizie storiche relative al piccolo borgo agricolo, alla roggia Mora e alla chiesa dei Santi Quirico e Giulitta. Infine a Vicolungo verrà aperto il Castello, formato da edifici di varie epoche tra cui la Rocchetta, edificata nel Quattrocento dai Rabozio, e verrà illustrata la roggia Molinara. Nel territorio delle colline novaresi le aperture si concentrano invece nel piccolo borgo di Briona. Ad aprire saranno il Castello, la Chiesa parrocchiale, l’oratorio di San Bernardo e la chiesa di Sant’Alessandro al cimitero. Procedendo verso nord le aperture interesseranno i paesi di Borgoticino, centro di origine medievale appartenuto alla famiglia Borromeo dal Quattrocento sino al Settecento, e di Varallo Pombia, citato per la prima volta nel IX secolo, posto all’interno del territorio in cui, in epoca preistorica, era presente la civiltà golasecchiana. Infine, nel territorio tra i due laghi le aperture riguarderanno Castelletto Ticino, la cui origine può essere fatta risalire all’età del Bronzo, come attestato dal ritrovamento della necropoli di Glisente (XIII secolo a. C.), e Armeno, la cui chiesa dedicata a Santa Maria Assunta è una delle più importanti testimonianze romaniche del nostro territorio. In quest’ultimo caso verrà data grande attenzione alla storia di Armeno, crocevia di culture, e dei suoi emigranti, i quali in giro per il mondo svolsero le attività di chef, camerieri e portieri d’albergo.

Oggi alle 18 al Circolo dei Lettori incontro sul tema “Diritti umani e tortura” in occasione di 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Relattrice Gabriellla Silvestrini.

 

 

Prosegue alla Sala dell’Accademia del Broletto la mostra di Sara Anzaldi dedicata all’India. Dettagli al link https://www.lavocedinovara.com/culture/lindia-in-mostra-alla-sala-dellaccademia/

Al Teatro Coccia va in scena “Regalo di Natale” di Pupi Avati. Dettagli al link https://www.lavocedinovara.com/spettacoli/il-regalo-di-natale-di-pupi-avati-in-scena-al-coccia/

Sabato 23 marzo, alle 21 nell’auditorium del Brera concerto del gruppo ” Seventy Groove Machine – Funk and standars ” composto da Gianluigi Cornaglia e Gian Luigi Carbone al sax, Ludovico D’Apollo al basso, Federico Ariano alla batteria. Attraverso lo studio delle ritmiche funk di storiche band formatesinei primi anni ’70, quali The Meters, Tower to Power, Blood Sweat and Tears, la formazione si propone di rielaborare i temi melodici e le strutture armoniche dei brani. Mantenendo intatti i groove, così fortemente caratterizzanti, si produce nuovo materiale sonoro, che mediante l’ uso di effettistica ed elettronica si presenta attuale e di ampia fruibilità. Ingresso libero.

Nuovo appuntamento con l’arte al Centro Culturale La Canonica di Novara, dove sabato 23 Marzo alle 16.30 si inaugura “Il Volo”, collettiva di pittura e di modellismo che ricorderà la figura del socio Dino Tarable, compagno della presidente Rossella Lombardi scomparso prematuramente l’anno scorso. Con l’occasione il pubblico potrà votare l’artista preferito al quale, domenica 31 marzo, a conclusione dell’iniziativa, sarà assegnato un premio.

Per I venerdì dell’arte novarese appuntamento oggi alle 17.30 nella Sala della Maddalena con l’incontro dal titolo “I volti del classico: la pittura del primo Ottocento a Novara”, relatore Francesco Gonzales, Ufficio Beni Culturali della Diocesi.


Divertimento e Distrazione

cinema novaresi propongono: al Vip “Scappo a casa”; all’Araldo “Favola”; al Faraggiana “Momenti di trascurabile felicità”. Info e orari su http://www.novaracinema.it/

Speciale appuntamento con lo shopping di qualità, domenica 24 marzo dalle 8 alle 19 nei quattro Corsi cittadini di Borgomanero, con il mercato del Consorzio “Gli Ambulanti di Forte dei Marmi”! e l’apertura straordinaria delle attività commerciali del centro storico.


Di Bene in Bene

Domani, sabato 23 marzo, serata di beneficenza con il concerto di Rock for Life. Il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro con prevendita presso Tune Dischi; i bambini sotto i 10 anni entrano gratuitamente. Dalle 19 alle 20.30 è previsto un menù paninaro a 6 euro che comprende panino e birra. Su palco il dj Stefano Ibba; Farina, cantautore; Dalex, cantautrice; Anapardi ’80 con un tributo agli U2; Little Rockcon canzoni inedite e cover; Club ’80 con le cover elettro; Rama con cover inrernazionali; Backstreet’s Back con un tributo ai Backstreet Boys; The Chaffeurcon cover anni ’80; Queen of five per un tributo ufficiale ai Queen e Rocketti Bandcon il tributo ufficiale a Vasco Rossi. Presenterà la serata Flavio Pavia. Special guest Johnson Righeira.

 

 

Domenica 24 marzo alle 16, presso il Teatro dei Salesiani, è in programma lo spettacolo musicale ‘Il mondo è mio’ organizzato dall’associazione Il Cerchio della Vita. Un appuntamento imperdibile anche nel segno della solidarietà visto che il ricavato andrà a sostenere il progetto ‘Accoglienza’ di ABIO Novara nel reparto di Pediatria dell’Ospedale Maggiore di Novara. Dettagli al link https://www.lavocedinovara.com/solidarieta/la-magia-di-disney-in-favore-di-abio/


Oltre i confini

Per il Torino Jazz Festival stasera alle 21.30 al Teatro Fassino di Avigliana musica con Fred Wesley, l’architetto del funk, e allo spazio Hydro di Biella con Nubya Garcia, talento della new wawe londinese. Il calendario completo al link https://www.lavocedinovara.com/spettacoli/torino-jazz-in-tour-per-il-piemonte/

Per la 21^ stagione del Viotti Festival, stasera, venerdì 22 marzo alle 21 al Teatro Civico di Vercelli concerto di Leōnidas KAVAKOS, violino e Enrico PACE, pianoforte. Musiche di Brahms, Skalkottas, Bartók, Enescu.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,