Tempo libero Weekend & oltre

Gli appuntamenti del fine settimana


Per Bacco, Lucullo e altri banchetti

Domenica 23 giugno a Barengo torna l’appuntamento con “Camminar con gusto”, la camminata enogastronomica tra pianura e vigneti organizzata dalla Pro Loco. Cinque le tappe previste nel percorso (di 9 km): aperitivo, antipasto, piatto unico, formaggi, dolce. Il tutto a 20 euro, vini e bevande inclusi. Per bambini tra i 5 e 12 anni il costo è di 12 euro, mentre i più piccoli non pagano. Previsti punti ristoro anche per chi verrà accompagnato dal proprio amico a quattro zampe. Per prenotazione rivolgersi a: 347 1169 435 – Eleonora; 347 6217 430 – Lorenza; barengo.proloco@gmail.com. La partenza del primo gruppo è prevista per le ore 10:30 dall’Oratorio di San Rocco, in via Crocetta.


Siamo tutti Appassionati

Sabato 22 giugno all’Arengo del Broletto è in programma un convegno dedicato a Marcella Balconi con presentazione del libro “100 Balconi – Ascoltare i bambini, osservare la vita, prendersi cura della realtà”. Leggi qui

Prosegue fino al 30 giugno al castello di Novara la mostra “La forza del tempo fragile” con le Due opere di Francesco e Isabella Corni. Sabato 22 giugno alle 15 è in programma una conferenza di Francesco Corni dal titolo “Novara nella Gallia Cisalpina”, evoluzione della città Novaria nel contesto delle città romane della Gallia Cisalpina; alle 21 spettacolo teatrale “In difesa del fratello Caino”, scritto e interpretato da Alice Corni. Leggi qui

Prosegue il Festival cusiano di musica antica. Leggi qui

Per la rassegna “Un paese a sei corde” domenica 23 giugno alle 21 a Barengo nella piazza della chiesa parrocchiale concerto del gruppo Karsilama con Manuel Buda (chitarra classica, voci), Ashti Abdo (saz, voce, percussioni, clarinetto, duduk), Fabio Marconi (violhao de choro a 7 corde, voci).

Come consueto, l’antica chiesa di San Giovanni Battista Decollato ad fontes di Novara si appresta a celebrare la festa della Natività del Battista il 24 giugno. Sabato 22 giugno alle 18.30 e alle 21.30, visita guidata alla Confraternita. Gli appuntamenti religiosi invece si terranno lunedì 24 giugno: si inizia alle 8.40 con le Lodi, cui seguirà alle 9.00 S. Messa presieduta dal can. Mons. Walter Ruspi, prefetto del Capitolo di S. Maria; nel pomeriggio, alle 17.30, Vespri solenni con la partecipazione del Venerando Capitolo di S. Maria e S. Messa solenne alle 21. La celebrazione, animata dalla Schola Gregoriana “Benedetto XVI” di Novara con il Mestro Simone Pedroni, sarà presieduta da don Paolo Milani, cappellano della Confraternita, nel suo 30esimo di Ordinazione Presbiterale.

Anche quest’anno la torre del Castello di Vogogna si illuminerà di rosso in occasione della quarta edizione della Notte romantica dei borghi più belli d’Italia prevista per sabato 22 giugno. Apertura alle 19.30: un esclusivo apericena vi darà il benvenuto nei giardini del castello. Tutto il momento dell’apericena verrà allietato dalle musiche di Francesca e I Confine di Stato. Dalle 21.30 alle 22.30, sempre nei giardini del castello si terrà lo spettacolo di acrobazie, musiche e giochi col fuoco proposto da L’una circo. E a seguire, Francesca ed I Confine di Stato torneranno con le loro note ad accompagnarci fino la mezzanotte.”Aristocats jazz 4tet” suoneranno all’interno del castello dalle 21.30 alle 23.30 e accompagneranno le poesie di Chiara Cucchi recitate da Silvana Filippelli. Si potranno inoltre visitare le stanze e le mostre del castello, in particolare, attraverso delle visite guidate, saranno valorizzati gli allestimenti di ricostruzione medievali a cura di Acoi. Quale miglior occasione di una notte romantica per fare nuove conoscenze? I single saranno i benvenuti: accolti dalla simpatia di Mago Mimmo che ha pensato a momenti di intrattenimento divertenti e coinvolgenti.


Divertimento e Distrazione

Sabato 22 giugno alle 21.15 avranno inizio gli Streetgames con un corteo da piazza Cavour fino a piazza Martiri. Leggi qui

Intenso fine settimana a Borgogomanero. Sabato 22 giugno a Villa Marazza alle 10.30 premiazione del concorso “Studente dell’anno”. mentre a Palazzo Tornielli mostra “Laboratori Pittorici” a cura di Stop Solitudine. Alle 16 a Torre di Caristo concerto per la settimana Nazionale della Musica. In apertura un momento dedicato alla storia della Cascina Caristo. Alle 17 alla Galleria Borgo Arte conferenza del prof. Angelo Vecchi su “Indisposizione artistica del 1904 a Borgomanero”. A seguire inaugurazione “arte indisposta” mostra degli studenti del liceo artistico “Casorati” di Romagnano Sesia. A Villa Marazza, alle 21, Jazz in Villa con il Duo Max De Aloe e Gianni Coscia. Al Teatro Rosmini, alle 21, rassegna Teatrale 199 seggiole sotto le stelle a cura della Scuola di Teatro di Borgomanero. In scena “Otto donne e un mistero” di R. Thomas. Domenica 23 giugno nel centro storico, dalle 7 alle 20, mercatino dei Forte dei Marmi. Al Collegio Rosmini, alle 21 rassegna Teatrale 199 seggiole sotto le stelle a cura della Scuola di Teatro di Borgomanero. In scena “Edipo Re”.


Di Bene in Bene

“Dalla fragilità nell’opera di Pina Bausch all’inclusività nelle arti performative” è il tema della conferenza che si terrà dalle 9.30 alle 12 30 di sabato 22 giugno nei locali dell’hub sociale dell’ex-caserma Passalacqua. A organizzarla nell’ambito dell’Interreg Italia Svizzera dal titolo “DEA Disabilità ed Arti Performative per una società del terzo Millenio” (del quale il Comune di Novara è partner) è l’associazione Oltre le Quinte A.P.S con l’associazione Didee di Torino. L’iniziativa è rivolta a danzatori, appassionati di danza, lavoratori del settore sociale che vogliono esplorare nuovi approcci metodologici.


Oltre i confini

La mostra d’arte “Brucio anch’io, dare voce alla vita del bosco che arde in silenzio” è il risultato di un progetto di Federica Caprioglio e Marco Demaria, pensato all’indomani degli spaventosi roghi che si svilupparono in molte zone del Piemonte tra il 22 ed il 29 ottobre 2017. Allestita nella Sala Mostre del Palazzo della Regione Piemonte, l’esposizione si compone di tre parti: prima, durante e dopo. La prima conduce il visitatore attraverso la meravigliosa varietà della vita che popola i boschi, di cui troppo spesso si ignora l’esistenza. I colori presenti nelle opere sono quelli dell’intera tavolozza pittorica. La seconda sezione analizza l’emergenza, il dramma e il terrore scatenati dal rogo sugli organismi del bosco. L’ultima parte illustra l’impoverimento della vita dopo il percorso delle fiamme, mostrandone le profonde ferite. Non solo opere d’arte, ma anche fotografie, schede divulgative e filmati, che contestualizzano il tema e ricordano il terribile ottobre 2017 e tutti i roghi che distruggono i boschi (dal primo gennaio 2019 ad oggi, si sono già verificati ben 395 incendi nei boschi piemontesi). La mostra, ad ingresso gratuito, si potrà visitare fino a domenica 30 giugno, tutti i giorni, dalle ore 10 alle 18.

Un’altra mostra è allestita nel Palazzo della Regione Piemonte e dedicata al primo allunaggio nel 1969. Una mostra che pone inoltre l’accento sull’importanza dell’industria aerospaziale in Piemonte, che in Piemonte vale 3,9 miliardi di euro di fatturato, per circa 14.800 addetti in ben 280 aziende, dalle grandi alle medie e piccole. L’Associazione Distretto Aerospaziale Piemonte, recentemente costituita, raggruppa le principali istituzioni pubbliche, tra cui la Regione Piemonte, oltre ad una quarantina di aziende tra pmi e grandi imprese presenti sul territorio. Thales Alenia Space, che ha messo a disposizione della mostra molte suggestive immagini ed oggetti, nel suo stabilimento di Torino ha visto negli anni crescere il proprio ruolo nel campo delle infrastrutture orbitanti, contribuendo a circa il 50% alla realizzazione dei moduli pressurizzati della Stazione Spaziale Internazionale, diventando centro d’eccellenza a livello mondiale e in sinergia con il territorio. La mostra rimarrà aperta da sabato 22 giugno a domenica 7 luglio, ad ingresso libero, tutti i giorni, dalle ore 10 alle 18.

Domenica 23 giugno 2019 alle 21 al Teatro Civico di Vercelli concerto conclusivo della stagione con Guido Rimonda al violino e direttore della Camerata Ducale. Programma: F.J. Haydn (Concerto n. 1 in do maggiore per violino e archi Hob.VIIa:1), W.A. Mozart (Concerto n. 3 in sol maggiore per violino e orchestra K 216, Sinfonia n. 41 in do maggiore “Jupiter” K 551). Al termine brindisi e una “dolce” sorpresa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati