Storie della domenica
Nel cuore di Borgo Ticino

Nel cuore di Borgo Ticino un laboratorio d’arte «aperto a tutti»

La tana dei lupi gentili prenderà vita negli spazi di una vecchia officina meccanica: «Uno spazio creativo di cui abbiamo sentito la mancanza durante i nostri studi in Accademia – spiegano le ideatrici Giulia Gentilcore e Irene Lupia – che vogliamo aprire ad altri professionisti e appassionati della stampa d'arte, anche per creare eventi». La serranda su piazza Martiri dovrebbe aprirsi in primavera

Nel cuore di Borgo Ticino
Giulia Gentilcore e Irene Lupia

Nel cuore di Borgo Ticino sta per sorgere un laboratorio d’arte «aperto a tutti». Si chiamerà “La tana dei lupi gentili” e nasce dall’idea di Giulia Gentilcore e Irene Lupia, due ex studentesse del liceo Casorati di Novara poco più che ventenni, che hanno recentemente terminato gli studi alle Accademie di Belle arti di Milano e Torino.

“Al momento siamo impegnate nella ristrutturazione del locale che abbiamo prescelto per la nostra attività. Un luogo pieno di fascino, un’ex officina meccanica in piazza Martiri, nel cuore di Borgo Ticino, appartenuta al mio bisnonno e ormai caduta in disuso e abbandono – spiega Giulia Gentilcore – Vogliamo impegnarci a dar vita ad un posto nuovo, in continuo movimento e fermento culturale. Contiamo di aprire i battenti fra marzo e aprile, per iniziare con le nostre attività artistiche e di riuscire ad allargare la partecipazione per l’estate prossima. Il nostro obiettivo è di dare vita a un laboratorio in cui poter coltivare la nostra passione, un’officina creativa dedicata non solo a professionisti e appassionati, ma aperta a chiunque voglia farsi coinvolgere. In questo luogo, oltre alla ripresa delle tecniche di incisione tradizionali, proporremo nuove sperimentazioni nel settore della stampa d’arte, laboratori e workshop, mostre ed eventi culturali”.

 

Da cosa nasce il vostro progetto?
“Durante i nostri studi abbiamo fatto fatica a trovare un luogo come lo intendiamo noi per poter crescere e lavorare in modo professionale nell’ambito artistico nel territorio novarese – rispondono Giulia e Irene – Vogliamo dar vita a qualcosa che a noi è mancato, portando a conoscenza del mondo della stampa d’arte artigianale più persone possibili. Potrebbe sembrare un mondo di nicchia ma in realtà basta conoscerlo per appassionarsi e scoprire cose nuove, come l’utilizzo di un torchio da stampa, di un telaio o un bromografo serigrafico, di rulli, inchiostri, matrici su cui incidere. Il procedimento di incisione di una matrice può essere lungo, ma la soddisfazione e la sorpresa inevitabile della prima stampa fatta con un torchio non si scorda mai. Forse nel mondo di oggi manca un po’ questa capacità di sorprendersi e meravigliarsi, di dedicarsi a qualcosa con lentezza e dedizione. Ma noi crediamo fermamente nelle possibilità espressive dell’essere umano e per far fronte alla scarsità di luoghi adatti allo scopo, metteremo a disposizione le nostre competenze professionali anche per la realizzazione di manufatti su commissione, prodotti artistici e artigianali in cui il lavoro della mano dell’uomo riesce a emozionare, raccontando innumerevoli storie”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A cosa vi siete ispirate nella scelta del nome “La tana dei lupi gentili”?
“Semplicemente… lo abbiamo pensato unendo le prime lettere dei nostri due cognomi: Lupia e Gentilcore – spiegano le due ragazze – Il nome del progetto è volutamente ambiguo e nasce dall’amore nei confronti di questi animali, per secoli discriminati dalla tradizione popolare. Non siamo molto abituati a sentir parlare di lupi gentili. Quante volte abbiamo sentito storie in cui gli adulti cercano di spaventare i bambini raccontando le vicende di questo “animale malvagio”? Il termine “tana” invece deriva dalla volontà di lavorare in uno spazio che ci faccia sentire come a casa, al sicuro”.

Il progetto si è classificato quarto al bando Innovazione della Fondazione Novara sviluppo. Non resta che augurare loro un grande in bocca al lupo… e che il lupo viva!

  1. Avatar
    Christian

    Ottimo!
    Finalmente un laboratorio artigianale in paese.
    Un grande grande augurio per la start up

  2. Avatar
    Marinella

    Idea bellissima e un opportunità per molti.
    Complimenti alle ragazze!!!

  3. Avatar
    Christian

    Ottimo! Finalmente un’iniziativa giovane. Sopratutto un laboratorio artigianale in paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,