Storie della domenica
«Leonardo prende vita

«Leonardo prende vita sul TGV, vorrei portare la realtà aumentata a Novara»

Alessandro Alliaudi, 30enne novarese che ha già collaborato con Maccio Capatonda, è uno dei sei creativi digitali che ha partecipato a “In viaggio con Leonardo”, applicando la realtà aumentata a un'opera dell'artista fiorentino. Un'esperienza digitale che potete provare anche voi, stando seduti davanti al pc. Scoprite come...

«Leonardo prende vita sul TGV, vorrei portare la realtà aumentata a Novara». Alessandro Alliaudi, 30enne novarese che ha già collaborato con Maccio Capatonda, è uno dei sei creativi digitali che ha partecipato alla realizzazione di “In viaggio con Leonardo”, un progetto promosso dal Comune di Milano e Sncf per i 500 anni dalla morte dell’artista fiorentino, per cui Bepart ha realizzato 4 installazioni digitali. Nei vagoni ristorante del TGV Milano-Torino-Parigi, su elementi di arredo quali il bancone del bar e i tavolini, sono riprodotte alcune delle opere di Leonardo presenti a Milano, che prendono vita grazie alla realtà aumentata. Un metodo tecnologico innovativo di fruizione artistica, che i viaggiatori potranno cogliere per tutto il 2019. Alliaudi ha realizzato l’opera “Intrecci e legami”, andando ad animare le illustrazioni dell’artista digitale italo-svizzero Mimmo Mendicino, che raffigurano la struttura del pergolato della Sala delle Asse (ovvero la cupola della Sala, che si trova al Castello Sforzesco di Milano).

«Leonardo prende vita “Sono felice di aver collaborato a questo prestigioso progetto internazionale – spiega il creativo novarese – Ho lavorato su due tavolini, a partire dall’intervento di Mendicino, che mostrano l’affresco nella sua interezza, animando i contorni ed evidenziandone un dettaglio, da cui fuoriescono dei rami e delle foglie, che si muovono come un rampicante. L’animazione è accompagnata dalla voce narrante del Ceo di Sncf (la società dei TGV, ndr) e in sottofondo si sente un’aria del Barbiere di Siviglia di Rossini”.

Quando è iniziata la collaborazione con Bepart?

«Leonardo prende vita
Il murale dei Nevercrew a Novara

“A fine 2017, quando mi hanno chiesto di animare un murale dei Nevercrew a Milano, gli stessi che di recente hanno decorato una parete nel polo della moda novarese. Conoscevo già la realtà aumentata, ma da lì mi si è aperto un mondo e la collaborazione con Bepart è diventata stabile e oltre a lavorare come creativo, sono diventato formatore nei workshop che la società organizza. A Milano abbiamo realizzato Maua: un museo a cielo aperto in 5 zone periferiche della città, in cui la realtà aumentata viene applicata alla street art. Un progetto partecipato, che vede il coinvolgimento di studenti delle scuole superiori, di creativi digitali e di street artist e che ora sta prendendo forma anche a Torino. Inoltre abbiamo realizzato dei workshop con Testbuster, applicando la realtà aumentata al libro che serve agli studenti per prepararsi al test d’ingresso a Medicina, in cui le reazioni chimiche prendono vita in 3D. Altro progetto a cui tengo molto è quello che abbiamo realizzato l’anno scorso a Revine Lago (Treviso), che ho gestito come project manager e tutor nei workshop di realtà aumentata”.

 

Progetti per il futuro?
“Ora stiamo lavorando a un progetto sui Navigli: un percorso che toccherà anche la sponda novarese del Ticino, passando dai navigli Langosco e Sforzesco. Ma mi piacerebbe molto portare la realtà aumentata a Novara città, magari applicata proprio alla street art”.

Un’ultima domanda: la realtà aumentata è una nuova frontiera del digitale, su cui i colossi del digitale stanno facendo investimenti da capogiro. Che effetto fa sulla gente la prima volta che la prova?
“Beh è bellissimo! Le persone sorridono, rimangono a bocca aperta e si chiedono come sia possibile che stia accadendo davvero ciò che vedono – commenta Alliaudi – La stessa reazione capita agli adulti, così come ai bambini”.

Volete provare anche voi per vedere che effetto fa? Scaricate la app gratuita Bepart dal Play store sul vostro smartphone o tablet, sullo schermo del pc (o di un altro device) inquadrate queste due cartoline: anche senza salire sul TGV, potrete godervi il lavoro del creativo digitale Alessandro Alliaudi e vivere l’esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,