Storie della domenica

La marchesa Olga de Grésy

Nata a Torino nel 1900, La marchesa Olga de Grésyinizia la sua attività di imprenditrice nel 1928 creando i primi prodotti di abbigliamento per bambini, con centro di produzione a Milano. L’immediato successo e la sua straordinaria vena creativa le permettono di essere assunta per cinque anni come direttrice artistica e creatrice di modelli in una fabbrica per jersey.

Acquisisce le competenze e l’esperienza necessaria per aprire una propria piccolo fabbrica per realizzare una prima collezione di maglieria fantasia. Prima della guerra, si sposta a Galliate dove riprende in pieno la sua attività, la amplia, la riorganizza su base industriale.

La ditta si chiamerà “MIRSA”, dalle iniziali dei suoi figli Mirella e Sandro. Nel 1949, la marchesa De Grésy presenta a Parigi una collezione di abbigliamento di alta moda che riscuote grande interesse anche presso i produttori americani. Sotto questa spinta commerciale favorevole, la produzione della MIRSA si sviluppa ulterioremente occupando fino oltre 500 dipendenti di Galliate e paesi limitrofi.

 

 

I modelli della MIRSA hanno diffusione mondiale, e nel 1966 -per i suoi meriti imprenditoriali- la marchesa Olga Rey de Villarey de Grésy viene nominate “cavaliere dl lavoro” dal presidente Segni, in assoluto una delle prime donne a fregiarsi dell’alta onorificenza.

Amatissima a Galliate, la marchesa de Grésy attua numerose provvidenze a favore dei suoi dipendenti, organizzando presso gli enti cittadini strutture di sostegno per gli impiegati, gli operai e le loro famiglie.

La “MIRSA”, come molte altre fabbriche del settore manufatturiero, ha chiuso i battenti nel 1984.

La marchesa Olga de Grésy è morta nel 1994.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati