Sport

Tennistavolo Novara, al via una nuova stagione tra sport e solidarietà

Tra i programmi del sodalizio presieduto da Michele Rezzuto, accanto alla parte agonistica con le squadre di B femminile e di C2, D1 e D3 maschili, la conferma della collaborazione con la Comunità per minori Santa Lucia e la nuova con l'Ashd Novara

L’Asd Tennistavolo Novara è già al lavoro per preparare la prossima stagione. Con un occhio puntato alla parte agonistica, con tante promesse in pianta stabile nelle prime squadre e un settore giovanile da sempre fiore all’occhiello, e uno ancor più importante dedicato al sociale. Quella del TT Novara è una lunga storia e tradizione sportiva che fonda le sue radici nel lontano 28 settembre 1976, ben 43 anni fa, quando al Sacro Cuore venne fondata con il nome di Tennis Table Club La Lucciola. Affiliata alla F.I.Te.T. nel corso degli anni l’Asd TT Novara ha avuto come presidenti Padre Candido agli esordi, Italo Bertagna quindi Giorgio De Cerce per oltre tre decenni poi Francesco Giudice nel 2017-18 e dallo scorso agosto l’attuale ‘pres’ Michele Rezzuto.

Nuova stagione nuovi propositi presidente?

«La società ebbe una  punta di 141 iscritti nel 2012 con un calo nel 2016 che portò a 66 tesserati fino ad arrivare a un minimo di 17 a inizio 2018. Una brusca flessione che con l’ultima gestione, grazie anche all’introduzione di diverse innovazioni e a una maggior visibilità su internet e su vari social, ci ha consentito il raggiungimento di più del doppio degli iscritti con una prospettiva di trend che ci porta a un numero di 60 iscritti per il nuovo anno agonistico 2019-20»

Resta invece immutato il vostro punto di ritrovo

«Tutti gli allenamenti e le partite interne dei vari campionati si tengono alla palestra della scuola ‘Rigutini’, omologata FITeT a partire dal 2008, con ingresso autonomo da Via De Amicis. L’area di gioco comprende ben 12 tavoli con misure regolamentari per manifestazioni regionali. Chi volesse può venire a trovarci ogni lunedì dalle 18 alle 20, oppure anche dalle 16 alle 18 quando è previsto un corso giovanile per la  scuola, martedì e venerdì  sempre dalle 18 alle 23. Il venerdì sera, solitamente dalle 21, si disputeranno gli incontri di campionato in casa»

 

 

 

Lo sport per tutti, così nasce il vostro nuovo progetto rivolto al sociale

«Tra le novità della nuova stagione c’è una maggior attenzione nei confronti dei diversamente abili. Abbiamo infatti raggiunto un’intesa con l’ASHD Novara per organizzare alcuni corsi a loro riservati. Il  nostro Consiglio Direttivo ha deciso di  accettare l’iscrizione di diversamente abili che vogliano praticare il tennistavolo facendo pagare la quota annuale solo 10€. Inoltre dovrebbe continuare la collaborazione, iniziata lo scorso anno, con la Comunità per minori Santa Lucia che prevede un allenamento settimanale completamente gratuito per i loro assistiti»

Torniamo ai campionati, al via con quali obiettivi?

«Quest’anno prenderemo parte a un campionato nazionale con la B femminile e tre regionali con la C2, la D1 e la D3 maschile. A questi si andranno ad aggiungere i campionati a squadre giovanili che potremo fare in relazione agli iscritti che avremo di questo settore. Gli obiettivi? La B femminile mancava da molti anni ed è stata conquistata lo scorso anno dalla squadra di C che è riuscita a qualificarsi per i concentramenti di Terni con una squadra molto giovane: la Juniores Valentina  Dromo e le due Ragazze Nicole Palazzo e Giulia Ramazzotti. Quest’anno saremo in competizione  anche in questo campionato con la Regaldi Novara anche se il nostro unico obiettivo è far crescere  tecnicamente le nostre atlete. Contiamo di far bene anche nei campionati maschili dove l’obiettivo per tutti è ottenere la permanenza nelle serie di partenza».

Il tutto corroborato da tanti appuntamenti organizzati nel corso della stagione

«Oltre a una prova del Grand Prix giovanile, un appuntamento classico per la nostra società che chiederemo al Comitato Regionale, abbiamo inoltrato domanda alla FITeT Nazionale per portare a Novara uno dei concentramenti di serie B femminile. E’ già certo invece, dopo l’ok ottenuto dal Comitato Regionale Piemontese FITeT, l’organizzazione di Torneo Interregionale ‘Open’, quindi aperto a tutte le regioni d’Italia, che si disputerà sabato 7 e domenica 8 settembre al PalaVerdi»

A quando invece il vostro Open Day?

«Stiamo lavorando anche su questo fronte. Sarà a inizio settembre. In quella data prove gratuite e tante promozioni sull’iscrizione annuale riservate ai nuovi atleti»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,