Rugby Sport

Rugby Novara: dimissioni con “giallo” per Gica Vacaru

La squadra, ferma ora per la sosta del campionato, occupa l'ultimo posto in classifica in serie B. Il presidente Rocco Zoccali: 'La pausa ci consentirà di ridefinire un nuovo percorso'

Un fulmine a ciel sereno in casa Probiotical Amatori Rugby Novara. Gica Vacaru non è più l’allenatore della prima squadra. Via lui, che è già tornato in patria in Romania dopo aver salutato tutti tramite la sua pagina Facebook, ha lasciato la squadra pure il figlio Cristian, una delle pedine fondamentali del quindici azzurro.

È stata risoluzione consensuale del contratto anche se la notizia, rimbalzata in queste ore solo da voci di corridoio, è rimasta circondata da una alone di “giallo” e non è ancora stata confermata dalla società con un comunicato stampa.

Tuttavia, rintracciato telefonicamente da La Voce, il presidente Rocco Zoccali conferma come non ci fossero più le condizioni per continuare la collaborazione. «Un confronto schietto – spiega- che ci ha portato a decidere in questa direzione. Nelle ultime partite il gioco, oltre ai risultati, non era consono al tipo di campionato che la società punta a disputare. Adesso, approfittando della pausa nelle gare, decideremo cosa fare e su quali certezze ripartire».

L’unico fatto certo, al momento, è che la Probiotical tornerà a giocare il prossimo 14 gennaio in trasferta a Lumezzane e che la squadra è ora affidata per la parte tecnica a capitan Nicola Fadda. Ma già prima della metà del prossimo mese il team potrebbe aver già il nuovo sostituto sulla panchina. Tra i più papabili, almeno in fase di collaborazione visto che è squalificato fino a febbraio, potrebbe sedersi coach Gianni Amore, messinese classe 1953 ex giocatore e nazionale di serie B, figura di spicco nel mondo del palla ovale italiana. Tra i suoi recenti incarichi è stato allenatore del Ticino Rugby Bellinzona e ultimamente direttore sportivo dell’Amatori Rugby Verbania, club che ha più volte collaborato con l’Amatori Novara specie per il settore giovanile. Amore si è spesso dimostrato allenatore vincente, anche in categorie superiori, alla guida di compagini ben assortite e decise a seguire il suo credo rugbystico. Il suo è un curriculum affatto disprezzabile, nel quale spicca il titolo italiano vinto con l’Amatori Milano nei primi anni ’90 in qualità di allenatore di mischia.

Quello che lo attende a Novara, tuttavia, è un compito arduo sotto più punti di vista. La Probiotical occupa il penultimo posto in classifica, dopo aver racimolato solo due misere vittorie in nove incontri finora disputati. Con l’aggravante di un ruolino di marcia terribile che, solo nell’ultimo mese, ha messo in serie solo pesantissime sconfitte. Una squadra alle corde che, vista allo stato attuale, corre il serio rischio, così come già successo due stagioni or sono, di far nuovamente ritorno nell’inferno della serie C dopo un solo campionato giocato in cadetteria.

  1. Avatar
    gica vacaru

    è stata la mia decisione di lasciare Novara Flavio. alleno sempre alle vittorie, molti giocatori non si allenano con squadra ,i giocatori importanti non sono venuti al gioco ,come puoi vincere?erano a scuola a lavoro -altri problemi familiari-altri malati.arrivati nuovi giocatori.ci vuole tempo per l’integrazione.questa era la ragione del fallimento delle ultime partite. non è colpa di qualcuno .non è colpa del presidente Rocco Zoccali ha fatto tutto il possibile ha creato le condizioni-non è colpa dei giocatori. chi è la colpa? per giudicare la situazione.-la squadra ha il potenziale ,ci vuole tempo e pazienza. grazie per la vostra comprensione .Gica Vacaru

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati