Calcio Sport

“Retrocessione meritata per una squadra indegna dei nostri colori”

Al fischio finale cori e insulti verso la proprietà presente in tribuna; nel dopo gara unanime il commento di un centinaio di tifosi che a lungo ha atteso l'uscita del pullman dei giocatori: "Una stagione vergognosa"

Aspra, come prevedibile, la contestazione a fine gara dei tifosi. Appena dopo il fischio di chiusura gli spettatori presenti in Rettilineo si sono sfogati contro la proprietà che, in seguito, si è soffermata sui sedili della Tribuna per fare una sorta di ‘punto’ della situazione. Altri, invece hanno a lungo atteso l’uscita del pullman per riversare sui giocatori tutta la loro rabbia. Cori e insulti, senza risparmio per nessuno. “E’ l’epilogo – dice Luca – di una stagione completamente fallimentare, sotto ogni punto di vista. C’è grande, grandissima delusione per una squadra che non ha mai fatto niente per farsi amare da noi tifosi. Stasera poi ha compiuto l’atto finale, con una prestazione indegna per i nostri colori”. A mezzanotte il bus dei giocatori era ancora all’interno del recinto del ‘Piola’.

“Che vergogna e che amarezza – aggiunge Sandro, sciarpa azzurra al collo e voce rotta dalla delusione – una squadra così scarsa non la ricordo. Senza voglia, senza nerbo. Non si è salvato nessuno, nemmeno stasera. Una retrocessione meritata, certo non per noi tifosi che abbiamo sempre tenuto fede alla nostra maglia azzurra”. Adesso si guarda al futuro. “Coi chiari di luna che ci sono – conclude Marco – la vedo veramente dura. Dai possibili cambiamenti in serie C, con tanto di squadre B e altre invenzioni si questo tipo, temo che ci sorbiremo la terza serie ancora per tanti anni. Se De Salvo dovesse lasciare lo scenario potrebbe anche essere peggiore”.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Consigliati