Rugby Sport
Rugby Novara

A Piacenza la Probiotical è bella solo a metà

Gli azzurri giocano solo un tempo, gli emiliani s'impongono 46-36.

La mezza ‘rivoluzione’ nella formazione iniziale non ha pagato.

Così per coach Gica Vacaru, che ha cominciato la sfida a Piacenza  schierando una formazione totalmente inedita con Quadraro, Cotroneo, Vientsov in prima linea, Constantin e Bottero in seconda, Hoffmann, Hajmeli e Fadda in terza, Loddo e Cravini alla regia, Battaglia e Tonelli centri, Vicari e Di Maria ali e Stofella estremo, è stato d’obbligo rivedere i piani dopo il pesante 43-7 sul groppone a fine primo tempo, con unica meta azzurra segnata da Cotroneo.

A inizio ripresa, con sette cambi, la musica è presto cambiata. Il quindici azzurro ha recuperato gran parte dello svantaggio realizzando ben 5 mete (2 con Luca Loretti, 1 con Battaglia, Stofella e Fabio Loretti) ma non è bastato per capovolgere la situazione. E’ finita 46-36 per gli emiliani con Novara a consolarsi per l’unico punto di bonus. Prossimo appuntamento per la Probiotical domenica 5 novembre contro la capolista Biella, fresca di prima sconfitta stagionale.

Altri risultati 5a giornata di andata: Bergamo- Alghero 22-71, Capoterra- Biella 26-24, Cus Milano- Monferrato 12-32, Sondrio- Amatori Milano 26-14, Lumezzane- Lecco 33-10. Classifica: Biella 21 punti, Monferrato 20, Alghero e Cus Milano 19, Piacenza 17, Capoterra e Sondrio 12, Lumezzane 11, Probiotical Novara 10, Amatori Milano e Lecco 4, Bergamo 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati