Sport

PalaVerdi sold out per la doppia festa della Polisportiva San Giacomo

Tribuna gremitissima, ieri sera al palasport 'Celestino Sartorio', per la presentazione della stagione sportiva 2019-20 di tutte le squadre e per i trent'anni di presidenza del club di Sergio Ferrarotti

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tribuna gremita in ogni ordine di posto, ieri sera al PalaVerdi, con tanti atleti e famiglie al seguito e una numerosa rappresentanza di istituzioni cittadine per la presentazione e il via ufficiale della stagione sportiva 2019-20 della Polisportiva San Giacomo. E poi lui, il ‘mitico’ presidente Sergio Ferrarotti al quale, proprio i suoi ‘Picchiarelli’, hanno riservato una grande festa nella festa, con tanto di sorpresa, per i primi 30 anni di presidenza del sodalizio novarese.

 

 

 

In pista, prima del via alla serata, un nutrito ‘parterre’ di amministratori locali con l’assessore regionale Federico Perugini, provinciale Elena Foti e comunale Marina Chiarelli e Valentina Graziosi accompagnati dalla delegata Coni Novara Rosalba Fecchio. Una kermesse in stretta collaborazione con Avis e tanti amici, come il giocatore Riccardo Collodel del Novara Calcio che proprio alla San Giacomo è cresciuto calcisticamente, che non hanno voluto far mancare la loro gradita presenza.

«E’ una grande serata di festa per la nostra Polisportiva – ha detto Ferrarotti – per tutti i nostri giovani atleti e le famiglie. Tanti ‘picchiarelli’ uniti e amici, con tanta voglia di fare squadra con tanto lavoro, sacrificio e impegno quotidiano. Grazie ai nostri tecnici e ai collaboratori cerchiamo sempre di dare il massimo possibile per la crescita dei nostri ragazzi sia come sportivi ma soprattutto come uomini e donne».

Un concetto, tra gli altri interventi che si sono succeduti, ben ripreso dall’assessore allo sport del Comune di Novara Marina Chiarelli. «Non scopro certo io l’importanza di una società come la San Giacomo – ha aggiunto l’assessore – che da anni prosegue un proficuo lavoro con i ragazzi del territorio unendo perfettamente quelli che sono gli obiettivi puramente sportivi a quelli del sociale. Una società che è presente a 360° con un lavoro di qualità e dove lo sport è un modo di donare per raggiungere un risultato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati