Calcio Sport

Novara Calcio, mezza serie B passa oggi da Perugia

Oggi pomeriggio (ore 15) al 'Curi' mancheranno gli squalificati Macheda e Troest. Dubbi sulla presenza in campo di capitan Casarini. Mister Di Carlo: "Non si molla nulla fino alla fine"

180’ ancora a disposizione per lasciarsi il recente passato alle spalle e guardare al prossimo futuro in serie B con rinnovata fiducia. Per il Novara la permanenza in cadetteria passa in prima istanza dal match di oggi pomeriggio al ‘Curi’ di Perugia (ore 15) quindi dall’ultimo della stagione regolare in programma venerdì prossimo al ‘Silvio Piola’ (ore 20.30) contro la Virtus Entella. Non esistono più scuse, non ci sono più alibi. Conta giocare con testa e impegno per ottenere la salvezza a ogni costo. Diversamente potrebbero aprirsi scenari al momento solo ipotizzabili ma sicuramente poco positivi. Calendario e classifica alla mano, sul fondo della classifica, nessuna delle altre pericolanti ha tuttavia molti motivi per sentirsi più al sicuro. Ad eccezione della Cremonese tutte sono ancora a rischio di retrocessione diretta ma anche i lombardi, insieme al Cesena, non hanno neppure la matematica certezza di evitare la lotteria play out. Ammesso  e non concesso, pur se le rispettive speranze sono ridotte al lumicino, che Ternana e Pro Vercelli siano tra le sicure candidate al salto all’indietro in categoria, rimane da stabilire il terzo posto di relegazione e le due squadra chiamate al doppio spareggio per evitare di sedersi sull’ultima scomoda poltrona che rimanda in terza serie.     Oggi al Curi, ad ogni buon conto, il Novara deve far punti. Meglio tre se possibile, al cospetto di un avversario praticamente certo (agli umbri manca solo un punto) di giocare i play off. «Ci siamo preparati bene – spiega mister Domenico Di Carlo – sappiamo di non aver tante alternative di risultato e ci presenteremo a Perugia sapendo di dover disputare una partita intensa come quelle giocate a Bari e a Cremona. Con tutte le intenzioni di ottenere un miglior risultato e di non mollare nulla fino alla fine». Venendo alla formazione, posto che non ci saranno gli squalificati Macheda e Troest (i due si sono ugualmente uniti al gruppo partito giovedì pomeriggio da Novara), l’unico dubbio riguarda l’impiego o meno dell’acciaccato Casarini. La gara, arbitrata da Ros di Pordenone, sarà trasmessa in radiocronaca dirette sulle frequenze 92.100 e 100.5 di Azzurra Fm.

Altre in programma della 20a di ritorno: Pescara- Ascoli, Parma-Bari, Palermo-Cesena, Carpi-Cittadella, Brescia-Empoli, Virtus Entella- Frosinone, Foggia-Salernitana, Avellino-Spezia 1-0 giocata ieri, Pro Vercelli-Ternana, Cremonese-Venezia. Classifica: Empoli 79, Frosinone 68, Palermo 67, Venezia e Parma 66, Bari 64, Cittadella 62, Perugia 59, Foggia 54, Spezia* 53, Salernitana e Carpi 51, Brescia e Pescara 47, Cesena 46, Cremonese e Avellino* 45, Novara 43, Ascoli 42, Virtus Entella 41, Ternana e Pro Vercelli 37. *una partita in più

Nella foto: l’ultimo allenamento prima della partenza per Perugia venerdì a Novarello  (photocredit www.novaracalcio.com)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,