Sport Volley

Lutto nella pallavolo, è morta Sara Anzanello

La centrale veneta aveva 38 anni. Per dieci stagioni, dal 1999 al 2009, aveva giocato a Novara prima con la maglia dell'Agil Trecate poi con quella dell'Asystel. Nel 2002 si era laureata campionessa del Mondo con la Nazionale italiana

Mondo della pallavolo femminile in lutto. E’ morta Sara Anzanello, aveva 38anni. La giocatrice di Ponte di Piave, oro ai Mondiali del 2002 con la Nazionale azzurra, aveva contratto una grave forma di epatite nel 2013 quando giocava in Azerbaigian. Dopo il trapianto di fegato Anzanello ha lottato per anni tornando anche a giocare. A Novara era volto noto e amatissimo. Prima all’Agil Trecate poi all’Asystel la centrale ha giocato per dieci anni, dal 1999 al 2009, vincendo due coppe Italia, altrettante Cev sfiorando per molte volte lo scudetto tricolore. A livello internazionale si era imposta ovunque mettendo in bacheca due coppe del Mondo (2007 e 2011), due argenti al World Grand Prix (2004 e 2005), un argento agli Europei (2005) e due bronzi al World Grand Prix (2006, 2008) con 278 presenze con la nazionale maggiore. Una ragazza nata per la pallavolo, il suo primo pensiero di ogni giorno. Simbolo dei valori più belli e profondi dello sport, Sara Anzanello è stata una delle atlete più amate e apprezzate del movimento italiano e non solo. “La Igor Volley tutta – fa sapere la società azzurra -desidera esprimere il proprio cordoglio per la scomparsa e partecipa al dolore della famiglia, cui desidera far sentire la propria vicinanza. Ai familiari di Sara, ai suoi amici e a tutte le persone che hanno avuto modo di conoscerla e ad apprezzarla, Igor Volley porge le sue più sincere e sentite condoglianze, con la consapevolezza che il vuoto lasciato sarà impossibile da colmare”.

  1. Avatar
    gianni martinetti

    triste è il mondo della pallavolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati