Calcio Sport

La lavagna tattica di Robur Siena – Novara 1-1

La rubrica di analisi tecnica delle partite degli azzurri. Ancora un altro pareggio dovuto all'incapacità di gestire il vantaggio iniziale conseguito sul campo dell'avversaria toscana

Le scelte di Viali ricadono ancora sul 4-3-1-2 che sembra ormai essere diventato il modulo definitivo della squadra che in effetti è con questo schieramento che ha effettuato le migliori prestazioni sul campo. Cacia ancora titolare insieme all’inamovibile Eusepi e a centrocampo anche Nardi trova la continuità dal primo minuto. Nonostante qualche pericolo incorso gli Azzurri muovono bene palla nel primo tempo e riescono a creare occasioni pericolose. Ciò che è possibile evidenziare  è una ritrovata frizzantezza nella manovra e nelle giocate, aspetto in cui la squadra  è stata deficitaria a inizio stagione (Albissola, Pro Patria, Gozzano sono solo alcuni esempi) e anche l’anno scorso. In particolare va elogiato Schiavi che è ormai da più di un mese che regala ottime prestazioni. Si tratta di un giocatore chiave un punto di  vista tattico perché occupa con sapienza e intelligenza lo spazio tra le linee sul centrodestra. Tecnicamente inoltre è in grado sia di inserirsi con puntualità (come accaduto nell’occasione del gol) sia di servire in verticali gli attacchi in profondità dei compagni. Molte occasioni e gol azzurri sono passati dai suoi piedi nell’ultimo mese e mezzo. Emerge da questa sfida il consueto difetto che è già costato cari in termini di punti lasciati per strada: l’incapacità di amministrare il vantaggio. Gli azzurri, una volta in vantaggio, tendono spesso a gettare via il pallone con lanci lunghi senza cercare con convinzione il raddoppio né gestendo con pazienza la palla. Questo atteggiamento porta a un’inevitabile abbassamento del baricentro e alla perdita del dominio di palla e campo. Le conseguenze del portare gli avversari nella propria metà campo possono essere imprevedibili, come accaduto in casa contro la Lucchese. Due errori da matita blu: Benedettini nell’occasione del gol per un posizionamento errato e dovuto probabilmente a una lettura sbagliata dell’azione; Chiosa per il fallo che ha portato al secondo giallo a causa di un intervento difensivo sbagliati per tempistica e postura del corpo.

Photocredit: www-novaracalcio.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Al via saldo e stralcio cartelle

Al via saldo e stralcio cartelle

Roma, 7 gen. (AdnKronos) – Al via l’operazione ‘saldo e stralcio’ delle cartelle. Agenzia delle entrate -Riscossione, si legge in