Sport Volley

La Igor Novara è Campione d’Europa

A Berlino le azzurre di Massimo Barbolini battono 3-1 Imoco Conegliano e vincono la prima Champions League della loro storia. Una partita praticamente perfetta di tutta la squadra per un successo del tutto meritato

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Igor Novara vince la Champions League. E’ la prima della storia per il volley cittadino. E’ la prima della storia anche per la città che, fino ad ora, mai aveva potuto alzare il trofeo in altre discipline sportive. La perfetta regia di Carlini, l’intelligenza tattica di Bartsch e i colpi a bersaglio di Egonu. Potrebbe essere questa la sintesi della sfida. Ma sarebbe oltremodo riduttivo perché non darebbe spazio alle altre giocatrici di una Igor Novara che ha risposto presente, fin da subito, a una finale di Champions giocata ad altissimo livello. Coach Massimo Barbolini e tutta la società ne devono giustamente andar fieri.

La Igor parte fortissimo e dopo pochi scambi è già avanti 9-2. Imoco ricuce lo strappo (13-9) ma le azzurre non si fanno sopraffare tenendo sempre un buon margine di vantaggio. Le ragazze di Barbolini sono praticamente impeccabili sia in difesa che in attacco dov’è più che decisivo l’apporto di Egonu. La Igor gestisce i punti di margine fino al termine e si aggiudica 25-18 un primo set condotto da assoluta padrona del campo. Il secondo parziale risulta più equilibrato anche se la Igor gioca con maggior tranquillità rispetto a un avversario che vive lunghi momenti di confusione e nervosismo come dimostra il ‘giallo’ alla panchina per proteste. Attenzione, potenza e precisione regalano alla Igor anche questo periodo 25-17 per un 2-0 nel conto dei set del tutto meritato.

 

 

 

Nel terzo set è l’Imoco a mettere due volte la freccia (5-8 e 8-13) contro una Igor che si complica la vita con qualche errore di troppo. L’inerzia, per la prima volta nel match, pende tutta a favore delle pantere venete che allungano fino al 10-20 prima di chiudere 14-25. Il quarto set, che scorre su un lunghissimo sfiancante equilibrio, si decide proprio all’epilogo quando Egonu, manco a dirlo, mette a terra la palla del che assegna alla Igor Novara set, partita e la prima Champions League della sua storia.

Negli spogliatoi

Massimo Barbolini: «Sono felicissimo e bisogna dare grande merito a tutte le ragazze. E’ stato un gruppo davvero fantastico che ha lavorato duro per nove mesi. E’ una Champions League che va soprattutto a merito della società. Abbiamo battuto un grandissimo avversario ma questo lo sapevamo. Adesso godiamoci questo momento a lungo e diamo il via a una grande festa».

  1. Avatar
    Almerico Marruchella

    Bravissime tutte e a restare serene e concentrate
    dopo le recenti avversità. Un plauso al Mister Barbolini per essere una persona equilibrata, competente e umile; senza dimenticare che e’ LA IGOR la SQUADRA CAMPIONESSA D’ EUROPA 2019, ritengo di dire alla CAPITANA:” Francy sei immensa!”. La Piccinini con la SETTIMA penso che abbia dimostrato ancora una volta di essere
    un’ atleta ” FUORI DAL CERCHIO: ECCEZIONALE.”
    Chapeau!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,