Calcio Sport

Un buon Novara ‘mata’ 2-1 il Como nel segno di Bortolussi

Una doppietta dell'attaccante azzurro firma il prezioso successo che rilancia le quotazioni dei ragazzi di mister Banchieri. Il bomber va a segno su rigore e su azione di contropiede a cavallo della mezzora dei due tempi. Inutile il gol di Ganz, sempre dal dischetto, nei minuti di recupero

Il Novara torna alla vittoria battendo 2-1 il Como e torna a occupare i piani alti della classifica. Gli azzurri, ordinati e volenterosi, hanno avuto ragione di un avversario che dopo un buon avvio di partita si è a poco a poco spento alla distanza.

La cronaca. Al 6’ sinistro velenoso di H’Maidat appena alto sopra l’incrocio dei pali. Al 14’ testa di Cagnano parata da Facchin. Al 33’ Nardi viene trattenuto da Solini in piena area di rigore e finisce a terra. Per l’arbitro è rigore e ammonizione del difensore lariano. Sul dischetto Bortolussi fa centro per il vantaggio azzurro. Al 39’ bella azione sulla sinistra di Piscitella, centro teso per il tacco di Bortolussi con palla sul fondo. Poco prima del riposo Marano ha la grande chance per pareggiare ma il suo tiro all’altezza del dischetto è bloccato a terra dall’attento Marchegiani.

 

 

 

Succede poco o nulla nel primo quarto d’ora della ripresa, le due squadre si danno battaglia in mezzo al campo ma non creano alcun pericolo nelle rispettive aree avversarie. La prima sortita è del Novara e arriva al 20′ quando un colpo di testa di Bianchi impegna Facchin a una facile presa alta. Al 24′ la risposta lariana con un tuffo di testa di Miracoli che esce di poco a lato alla destra di Marchegiani. Al 27′ il Novara raddoppia: bella palla recuperata dall’ottimo Nardi, tra i migliori in campo, tocco corto per Schiavi che lancia in profondità Bortolussi che batte sul tempo il diretto marcatore entra in area e scaglia in rete tra palo e portiere.  Nei minuti di recupero l’arbitro vede un tocco di mano in area novarese. Altro rigore per il 2-1 trasformato da Ganz che serve solo per le statistiche. Il tempo, infatti, è nemico degli ospiti col direttore di gara che fischia quasi subito la fine del match. Gli azzurri colgono altri tre preziosi punti e tornano nei quartieri altissimi della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati