Sport

Ashd Novara, Marco Pentagoni nuovo primatista italiano nel salto in lungo

L’atleta novarese, presente ai World Para Athletics Grand Prix in corso di svolgimento a Grosseto, ha toccato i 6,11m nel salto in lungo stabilendo il nuovo primato italiano nella categoria 763. Doppia vittoria per il compagno di squadra Hadafo Farhan nei 100 e 200 metri in carrozzina

Ashd Novara, Marco Pentagoni nuovo primatista italiano nel salto in lungo. L’atleta novarese, presente ai World Para Athletics Grand Prix in corso di svolgimento a Grosseto, ha toccato i 6,11m nel salto in lungo stabilendo il nuovo primato italiano nella categoria 763. Alla sesta tappa stagionale del circuito World Para Athletics Grand Prix hanno partecipato ben 361 atleti, tra cui 67 italiani, provenienti da 38 nazioni. Il meeting internazionale di atletica paralimpica è tornato nel capoluogo maremmano per la quinta volta, dopo gli appuntamenti andati in scena dal 2013 al 2016, con lo stadio Carlo Zecchini pronto dopo i lavori di rinnovamento di due anni fa.

 

 

 

Notevoli le cifre di adesione con più di 500 persone provenienti dall’estero, considerando anche tecnici, dirigenti e accompagnatori. Per l’Ashd Novara, oltre a Pentagoni già bronzo europeo, ha schierato anche l’olimpionico Farhan Adawe. Pentagoni, che dopo quello indoor di Ancona ha stabilito anche il nuovo record open di salto in lungo, è arrivata anche la medaglia d’argento nei 100m alle spalle del giapponese Yoshida. Due vittorie in scioltezza, invece, per Hadafo Farhan davanti a tutti nei 100 e 200 metri in carrozzina davanti all’altro italiano Davide Giozet. I prossimi appuntamenti per i due atleti di punta dell’Ashd sono i mondiali di Dubai con la speranza di una qualificazione per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,