Sport Volley

Alla Igor basta un’ora per mettere al tappeto Casalmaggiore

Le azzurre riprendono la marcia vincendo 3-0 al termine di una grande prova del collettivo; sugli scudi Carlini eletta Mvp del match e Paola Egonu miglior realizzatrice con 15 punti

Il mini flop di Cuneo è solo un ricordo. La Igor chiude la pratica Casalmaggiore rifilando alle cremonesi un 3-0 che non fa una piega. E’ bastata poco più di un’ora di gioco alle ragazze di coach Massimo Barbolini per inanellare l’undicesimo successo della stagione e chiudere in testa alla classifica il girone di andata con 4 punti in più della coppia inseguitrice formata da Scandicci e e Conegliano. Dopo un primo set praticamente senza storia chiuso 25-13 capitan Piccinini e compagne sono andate sul velluto anche nel secondo vinto 25-18. Qualche defaillance azzurra, pur senza gravi errori di sorta, ha permesso alle cremonesi di giocare un po’ più alla pari un tirato terzo e ultimo parziale. Un set molto combattuto che le novaresi si sono aggiudicate 25-23 soffrendo il buon quanto inutile ritorno in partita di Casalmaggiore. La Igor ha ripreso dunque subito la marcia griffando l’ennesimo grande risultato davanti a 3550 spettatori entusiasti. Per le azzurre, prime al termine del girone d’andata, ci sarà l’incrocio con Cuneo nei quarti di finale di Coppa Italia, con gara d’andata in trasferta il 16 gennaio e ritorno il 20 dello stesso mese al Pala Igor.

 

 

Negli spogliatoi-

Coach Massimo Barbolini: “Una grande vittoria contro un avversario davvero forte. Siamo partiti molto bene giocando due set ad altissimo livello e con percentuali in attacco davvero positive. Nel terzo, invece, abbiamo commesso qualche errore ma devo riconoscere che tutta la squadra ha lavorato nel migliore dei modi. Chiudiamo un girone di andata più che positivo”.

Piccinini: “Sono molto soddisfatta, anche stasera abbiamo dato prova di essere un grande gruppo di fronte a un avversario di primissimo piano. Chiudiamo bene l’andata, adesso ci prepariamo per le prossime altrettanto importanti partite che verranno. Sorpresa da questa prima parte di stagione? Certo arrivare a metà campionato con così tanti punti fa davvero piacere, vuol dire che stiamo lavorando bene. Siamo finora state buone protagoniste su tutti i fronti giocando tante partite. Il merito va suddiviso tra tutte le ragazze, perché una squadra che vuole vincere ha bisogno dell’apporto di tutte”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fotocredit Andrea Marangon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,