Calcio Sport

Cus Piemonte Orientale, continua la maledizione dei secondi finali

Bruciante sconfitta 5-4 per i 'cussini' sul campo del Monferrato con il gol vittoria locale segnato a 5" dalla sirena conclusiva. Le battute finali si confermano nuovamente 'terribili' per i novaresi in questo avvio di stagione nel torneo di C1 di calcio a 5

Continua la maledizione dei secondi finali per il CUS Piemonte Orientale che dopo aver pareggiato una partita ormai vinta la scorsa settimana contro il Sermig, con il gol degli ospiti proprio sulla sirena finale, si è purtroppo ripetuto in negativo anche ieri sera soccombendo 5-4 sul campo del Monferrato.

Dopo il primo goal dei padroni di casa, gli Aironi pareggiano i conti con il ‘gallo’ Napolitano. Qualche disattenzione di troppo concede ai preparati astigiani di portarsi sul 3-1 chiudendo cosi i primi 20 minuti di gara. Nella ripresa si ricomincia con i cussini determinati a recuperare il risultato ma un tiro da fuori area sorprende Chiò, anche ieri quasi perfetto, e fissa il risultato sul 4-1. E’ in questo momento che emerge nitidamente il lavoro svolto negli ultimi anni di mister Foglia sulla sua squadra e sulla crescita collettiva di questo gruppo.

 

 

I biancoblu non si demoralizzano e in un clima teso dentro e fuori dal rettangolo di gioco e contro avversari preparati, continuano a giocare il loro calcio a 5 consci dei propri mezzi e dopo la rete del solito Karim, ormai il ‘millenials’ titolare e spesso a rete, è il solito Carpo che dalla distanza accorcia ulteriormente le distanze per il 4-3. Quest’ultimo, subentrato nel finale al posto di Chiò nelle vesti di portiere di movimento, trasforma a 18” dal termine portando il risultato sul 4 pari. Un fuoco di paglia perché un attimo più tardi il Monferrato, sorretto dal pubblico di casa, mette in campo cinismo ed esperienza realizzando il 5-4 a 5” dal sirena che chiude i giochi nel tripudio dei tifosi di casa. I cussini tornano a Novara senza punti, ma con tante consapevolezze e sicuri che il percorso fin qui intrapreso sia quello giusto.

Photocredit  2ESSEPHOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati