Sponsorizzato
crlab novara

#Proteggiicapellidallinverno, al via la nuova campagna social

CR Lab lancia la campagna in città per curare i capelli nel periodo invernale

Il caldo e il sole dell’estate 2017 hanno messo a dura prova i capelli. E ora arriva l’inverno, carico di umidità, freddo, nebbia e anche smog in città. Ecco perché CR Lab lancia la campagna social #proteggiicapellidalliniverno. Dopo l’estate, infatti, che come confermato da moltissimi studi scientifici rappresenta una delle cause dei problemi e della caduta dei capelli stagionale, l’inverno è un fattore determinante per il moltiplicarsi delle cause di caduta dei propri capelli. Considerando che qualsiasi maltrattamento o beneficio al livello del cuoio capelluto si traduce, dopo 3 mesi, in una caduta od in un miglioramento, per quanto riguarda la caduta invernale si fa riferimento proprio allo stress subito durante l’estate e al clima rigido che arriva a partire da ottobre.

Ecco perché è importante pensare prendersi cura dei propri capelli che risentono del cambio stagionale e che se trascurati possono portare a importanti patologie. L’arrivo dell’inverno, peraltro, è un “appuntamento” che colpisce entrambi i sessi in ugual misura e per i quali CR Lab presso il proprio centro di Novara in via Solferino 15 (angolo Via Regaldi), è preparata e pronta. E lo fa partendo proprio dal Tricotest, un’indagine tricologica completa e approfondita, che consente di effettuare una valutazione precisa e personalizzata delle anomalie del cuoio capelluto e del capello. Un esame che si può prenotare anche telefonicamente al numero 03211646855 e consente di stabilire con certezza le cause di ogni problematica e costruire un profilo personalizzato delle propria cute e dei capelli ottenendo indicazioni sul trattamento più appropriato al proprio caso. Questo perché i problemi di capelli possono essere ricondotti a tre diverse origini:
1) una eredità genetica connessa con il processo stagionale di muta del pelo caratteristico dei mammiferi;
2) una variazione del rapporto fra ore di luce e ore di buio che, influenzando l’equilibrio ormonale, causerebbe la caduta di capelli;
3) fattori di tipo psico-sociologico del fenomeno associando l’aumento della caduta dei capelli al ritorno alla vita inquinata di città dopo il periodo di vacanza estivo, caratterizzata dallo stress, dal ritorno al lavoro, dai ritmi frenetici di vita e dalla presenza dall’inquinamento atmosferico.
Dopo una bella estate, dunque, è importante trascorrere anche un ottimo inverno.
Per maggiori informazioni: www.crlab.ch.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Sempre più Fairtrade

Sempre più Fairtrade

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Sempre più commercio equo: nel 2017 i consumatori italiani hanno speso 130 milioni di euro