In locandina Spettacoli

Un Novara Cine Festival di impronta internazionale

Su otto riconoscimenti assegnati dalla giuria, sei sono andati a film non italiani

Spagna, Argentina, Colombia, Francia, Canada e Australia hanno monopolizzato i premi dell’undicesimo Novara Cine Festival. Degli otto riconoscimenti consegnati dalla giuria, infatti, sei sono stati quelli assegnati ai cortometraggi stranieri: miglior film nella sezione Scenari Orizzontali (“Bus Story” di Jorge Yudice, Spagna), miglior film Lab Animation (“Corp” di Pablo Polledri, Argentina), miglior colonna sonora originale (Roman Trouillet per “Camino de agua para un pez” di Mercedes Marro, Colombia/Spagna), miglior fotografia e premio della giuria studenti (Philippe Brelot per “Le monde du petit monde” di Fabrice Bracq, Francia), miglior attore (Martin Dubreuil protagonista del film “Lost face di Sean Meehan”, Canada /Australia e miglior attrice (Rosario Pardo, protagonista del film “Tre gramos de fe” di José Campos, Spagna).
L’Italia, invece, è spiccata nella sezione Altri Territori con “La partita” di Frank Jerky e con il premio speciale di CNA Piemonte Nord che è stato attribuito al corto “Al giorno d’oggi il lavoro te lo devi inventare” di Mario Vitale, presente alla premiazione venerdì 13 ottobre al Cinema Araldo: “Ho voluto raccontare – ha spiegato – la difficile situazione lavorativa della generazione dei trentenni attraverso la storia di due protagonisti che non si incontrano mai che, alla fine, vengono accostati l’uno all’altro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati