In locandina Spettacoli&Eventi

Sold out al Teatro di Pernate per “L’anatra all’arancia”

Domani sera sul palco il gruppo novarese TantodiCappelloTeatro nella commedia romantica firmata da William Douglas Home

Ancora un sold out al Teatro Sant’Andrea di Pernate. Domani, sabato 2 febbraio, alle 21.15 la stagione dedicata alle compagnie amatoriali presenta “L’anatra all’arancia”: una commedia leggera e romantica, firmata da William Douglas Home, poi adattata da Marc Gilbert Sauvajon e celebre nella versione cinematografica con Ugo Tognazzi e Monica Vitti.

Sul palco il gruppo novarese TantodiCappelloTeatro guidato da Danilo Abbienti. «Per noi – spiega Abbienti che si occupa del coordinamento scenico – sarà una prima. Un debutto importante accanto agli altri spettacoli che stiamo portando sulla scena in questo periodo: qualche giorno fa a Cureggio abbiamo rappresentato “L’eredità fantasma”, il 9 febbraio saremo a Bussero, nel Milanese, con “Sarto per signora”, mentre prima di Natale, sempre a Pernate, abbiamo proposto “Don Chisciotte” in occasione di un evento benefico. Quattro spettacoli in un mese e mezzo: è la caratteristica della nostra compagnia. Poche fanno così, ma noi vogliamo essere impegnati su più fronti».

La trama della commedia scritta nei primi anni Settanta: Gilberto Ferrari e Lisa, coppia sposata da oltre 20 anni, sta affrontando un momento di crisi. Gilberto è donnaiolo, poco affidabile e spesso infantile. Lisa finisce per innamorarsi di un nobile perfezionista, ricco e inquadrato, l’opposto del marito. Per Lisa è, solo apparentemente, l’uomo giusto per ricominciare ma Gilberto non accetta di perdere Lisa e studia un piano per “riprendersi sua moglie”: organizza un weekend a quattro a casa loro per conoscersi, stare insieme e definire i dettagli del divorzio in modo civile e amichevole. Il piatto protagonista di questo weekend è proprio l’anatra all’arancia. Tra gli invitati, oltre l’amante della moglie, c’è anche Patrizia, la segretaria di Gilberto. Il piano è astuto perché con dialoghi serrati, vecchi ricordi e qualche racconto enfatizzato tira fuori davanti all’amante i difetti di Lisa e la fa ingelosire flirtando con Patrizia. La storia si svolge nel salotto di casa Ferrari, con una scenografia semplice: il divano, il tavolino con le sedie, il carrello dei liquori.

«La struttura narrativa è divertente e intelligente – conclude Abbienti – per una commedia caratterizzata da una comicità molto sottile: il pubblico si identifica facilmente nella crisi di questa coppia e nelle loro nevrosi quotidiane». Sul palco Danilo Abbienti, Marta Spaini, Francesco Sorrentino, Viola Martini e Dario Martini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,