In locandina Spettacoli&Eventi

Il “ritorno al futuro” degli Chaffeur

Pochi giorni alla "reunion" di una storica band novarese che torna sul palco del Coccia per sostenere i progetti di For Life onlus

 

Negli anni ’80 sono stati una della band locali novaresi più “trendy” e applaudite. Chi ha qualche capello grigio in testa li ricorderà vincitori di diversi concorsi e protagonisti di concerti. Si chiamavano “The Chaffeur”.

Anzi si chiamano ancora così.

Perchè dopo 30 anni Marco Bozzola e Pino Omodei Salè hanno deciso di riprovarci. Con qualche anno e molte esperienze in più, hanno deciso di risalire sul palco e fare musica, rievocando i fasti di una band che era arrivata a esibirsi in concerti importanti come al Teatro Manzoni di Milano, da cui è scaturito l’incontro con Mario Luzzato Fegiz e le pubblicazioni sui media di allora.

L’idea ha preso forma nella collaborazione con For Life Onlus, che ha generato quello che si annuncia davvero come un evento, martedì 30 gennaio, ore 21, al Teatro Coccia.

La Voce di Novara è andata a curiosare durante le prove per potervi garantire che lo spettacolo sarà all’altezza delle aspettative, in una serata all’insegna del rock / pop anni ’80 e ’90.

Il fine più importante sarà quello benefico: tutto l’incasso sarà devoluto ai progetti del’associazione presieduta dal professor Alessandro Carriero, sul territorio e in Africa.

Ma sarà soprattutto una grande festa di musica. Per chi era giovane quando erano giovani anche Marco e Pino. E per chi è giovane adesso.

Gli ultimi biglietti disponibili (posto unico a 15 euro) sono ancora in vendita al Teatro Coccia, al botteghino e nella biglietteria on line e nelle abituali prevendite.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,