Solidarietà Spettacoli
pala dal lago sold ou

Pala Dal Lago sold out per ricordare De Andrè

Più di 1.400 persone hanno affollato il palazzetto di viale Kennedy per la serata benefica promossa da Lilt e Lions: sul palco tanti artisti locali e l'ospite più atteso Eugenio Finardi. Oltre a una vera chicca per il pubblico: il video inedito sui retroscena del concerto che 40 anni fa il cantautore tenne nel tour con la Pfm

Pala Dal Lago sold out per ricordare De André. Novara ha risposto massicciamente presente al concerto, promosso da Lilt e Lions club, per celebrare il ventennale della morte del cantautore genovese, che ha visto Eugenio Finardi come ospite d’eccezione. Qualcuno è persino rimasto fuori, perché la capienza massima era stata raggiunta.
Più di 1.400 persone, ieri sera, hanno affollato la platea e gli spalti del palazzetto di viale Kennedy che “da anni non si vedeva così pieno”, come ha sottolineato il sindaco Alessandro Canelli nel saluto iniziale.

Un evento, presentato da Davide Occhipinti e da Claudio Sassi di Lilt, che ha creato un forte collegamento con il concerto che De André e la Pfm tennero a Novara il 5 gennaio 1979. Un ricordo reso ancora più speciale dal video inedito, realizzato grazie ai materiali recuperati da Alberto Gallarini, che ha ripercorso con articoli di giornale e retroscena divertenti (come l’intervista negli spogliatoi in cui si sente anche il rumore dello sciacquone) una serata memorabile di 40 anni fa.

L’evento di ieri ha regalato più di tre ore di concerto, aperto dagli allievi del liceo musicale Casorati, che hanno accompagnato l’esibizione canora di Vittorio Cocito, noto avvocato novarese e grande appassionato di De André. Sul palco si sono avvicendati molti artisti locali:  Golden Age, Antonio Costa Barbè, Venere, Rama, Ku.dA, Officina Finistère, Renato Franchi con l’Orchestrina del Suonatore Jones e i Barlafus. Questi ultimi hanno proposto una rivisitazione dialettale de “Il gorilla” ispirata a Nanni Svampa: un doppio omaggio, che ha divertito molto il pubblico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma l’ospite più atteso era certamente Eugenio Finardi (foto in alto), che ha portato un proprio ricordo carico d’emozione: “L’amicizia che mi legava a De André è iniziata quando si è presentato alla Cramps nel ’75. Un rapporto che è stato a tratti conflittuale, il nostro, ma soprattutto fatto di sincera stima e affetto reciproco – ha dichiarato l’artista – Faber aveva una personalità straordinaria, era un uomo dal grande fascino e carisma, un affabulatore. Ha importato nella canzone italiana il cantautorato alla francese, in particolare prendendo da Georges Brassens e poi sviluppando quelle radici in maniera veramente unica, sua. Era davvero una persona di grande fascino e magnetismo. Sapeva anche essere molto sarcastico e molto tagliente quando voleva, sia nelle canzoni sia nelle conversazioni.  Oggi la sua musica è di tutti, tutti cantano De André. Partecipo con grande onore a questa serata novarese, omaggiando Faber reinterpretando alcuni suoi brani, e cantando anche qualcosa di mio, proprio come facevamo all’epoca, quando a vent’anni aprivo i suoi concerti nei palazzetti”.

I proventi della serata saranno destinati al progetto “Il Raggio” di Lilt Novara, come ha ricordato la presidente Giuseppina Gambaro, che offre sostegno psicosociale ed economico ai malati di cancro e ai loro familiari.

La cinque giorni commemorativa “Mettevi l’amore sopra ogni cosa” si chiude oggi (domenica 13 gennaio). Fino alle 18 al Castello è visitabile la mostra, curata da Claudio Sassi, che per la prima volta espone al pubblico nastri originali, lacche, provini e dischi autografati da De André, accompagnati dalle fotografie di Guido Harari (ingresso a offerta libera). E fino a questa sera, grazie alla filodiffusione, risuoneranno per le vie del centro storico di Novara le canzoni del cantautore genovese.

Elena Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Al via saldo e stralcio cartelle

Al via saldo e stralcio cartelle

Roma, 7 gen. (AdnKronos) – Al via l’operazione ‘saldo e stralcio’ delle cartelle. Agenzia delle entrate -Riscossione, si legge in