In locandina Spettacoli&Eventi
futurorchestra festival cantelli 2017

A quasi cento anni dalla nascita Guido Cantelli è ancora attuale

La trentasettesima edizione del festival dedicato al direttore d'orchestra prematuramente scomparso inaugura domani al Faraggiana

In attesa della quarantesima edizione, che sarà anche l’occasione per celebrare i cento anni dalla nascita di Guido Cantelli, l’associazione Amici della Musica V. Cocito sta per dare il via all’edizione trentasette del Festival dedicato al grande direttore d’orchestra prematuramente scomparso. «Quest’anno sarà  il Teatro Faraggiana  – ha spiegato il maestro Ettore Borri, presidente degli Amici della Musica  – a ospitare il Festival, suddiviso in quattro serate, fino al 23 marzo». Il concerto inaugurale è in programma per domani, giovedì 26 ottobre, alle 21: un omaggio ai compositori russi con la quinta sinfonia di Tchaikovsky e le Danze Polovesiane di Borodin, tra i brani celebri nell’interpretazione di Cantelli, che saranno eseguiti da FuturOrchestra diretta dal maestro Alessandro Cadario.
Il 25 novembre sarà protagonista la svizzera Camerata Bern, uno dei complessi cameristici più celebri d’Europa, che interpreteranno la sinfonia 14 di Boccherini, il concerto il re maggiore per violoncello di Haydn e il divertimento per due corni di Mozart; special guest della serata saranno il primo violino e concertatore Eric Höbarth e il solista al violoncello Julian Steckel. La terza serata, prevista per il  13 dicembre,  avrà un ritmo interamente spagnoleggiante interpretata dall’Ukrainian Radio Symphony Orchestra di Kiev accompagnata dal primo violino Stefan Milenkovich  e diretta dal maestro Volodymyr Sheiko. L’ultima serata, quella del 23 marzo, vedrà la realizzazione di un innovativo progetto dove saranno protagonisti Simone Pedroni, pianista novarese noto a livello internazionale, e del violoncellista Luca Franzettifiglio del celebre primo violino del Teatro alla Scala ai tempi di Claudio Abbado e Riccardo Muti. Per l’occasione saranno eseguiti il Concerto per pianoforte e orchestra e il Concerto per violoncello e orchestra di Schumann durante i quali i due musicisti si scambieranno vicendevolmente le parti di strumento solista e direttore d’orchestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,