In locandina Spettacoli&Eventi

Due giovanissimi novaresi per il concerto di cameristica al Coccia

Anna Molinari al violino e Riccardo Bisatti al pianoforte suoneranno Beethoven, Debussy e Respighi

Saranno la sonata n.5 in fa maggiore op.24 “Primavera” di Beethoven, la sonata in sol maggiore L148 di Debussy e la sonata in si minore  Respighi le protagoniste del nuovo appuntamento di cameristica al Teatro Coccia in programma martedì 15 gennaio alle 21. Sul palco i giovanissimi novaresi Anna Molinari al violino e Riccardo Bisatti al pianoforte.

Molinari nasce nel 1999 in una famiglia di musicisti, intraprende lo studio del violino all’età di 6 anni presso la Scuola di Musica Dedalo di Novara. Prosegue gli studi presso il conservatorio G. Cantelli di Novara, dove nel 2016 si diploma con il massimo dei voti e lode sotto la guida del maestro Ivan Rabaglia. Ha studiato con P.Vernikov, S.Makarova, I.Volochine presso l’Accademia S.Cecilia di Bergamo e l’Accademia Arrigoni di S.Vito al Tagliamento (PN). Ha frequentato masterclass e corsi estivi con S.Quaranta, O.Kipp, T.Melnyk, S.Laub, A.Brind, N.Boyarsky, L.Birringer, e M.Rizzi. Nel 2014 vince il Primo premio in occasione del Concorso “Pugnani” di Cumiana (Torino) e il Premio speciale “Faminore”. Si esibisce in veste di solista con l’Orchestra Giovanile Dedalo, l’Orchestra Carlo Coccia e l’Orchestra del Conservatorio Cantelli. Nell’estate 2016 vince una borsa di studio in qualità di migliore allieva dei corsi organizzati dalla Fondazione Musicale S.Cecilia a Portogruaro e nello stesso anno si aggiudica la borsa di studio CRT per giovani talenti nella categoria più elevata. Nel maggio 2017 debutta come solista al Teatro Coccia di Novara eseguendo il concerto di Mendelssohn con l’Orchestra del Conservatorio Cantelli. Attualmente prosegue gli studi con I.Rabaglia presso il Conservatorio di Novara e con P. Vernikov presso l’Accademia S.Cecilia di Bergamo. Nel 2014 fonda il Quartetto Daidalos, con cui studia presso l’Accademia W.Stauffer sotto la guida del Quartetto di Cremona. Con questa formazione ha tenuto concerti in numerose città d’Italia, suonando in sale come il Teatro Ponchielli di Cremona e il Palacultura di Messina.

 

Bissati, invece, classe 2000, studia nel Triennio Accademico di pianoforte presso l’I.S.S.M. Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara, sotto la guida del Prof. Alessandro Commellato. Approfondisce inoltre lo studio del fortepiano e del clavicembalo. Svolge un’intensa attività di musica da camera. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali vincendo svariati primi premi fra cui il VII° Concours International de piano junior di Orléans con Premio di eccellenza, lode e menzione della giuria e Premio speciale per la migliore esecuzione del brano “Brins de sons” di Marc-Olivier Dupin scritto per l’occasione, il I° Concorso Internazionale Città di Alessandria, il Concorso Nazionale Pianistico “Giulio Rospigliosi” ed il VI° Concorso Internazionale Città di Firenze “Premio Crescendo 2015”. Nel giugno 2017 ha ricevuto, come riconoscimento al talento, la prestigiosa medaglia della Camera dei Deputati a Roma ed è stato premiato dalla Presidente Laura Boldrini. Ha suonato, fra i tanti, allo Château de Crémault a Bonneuil-Matours in Francia, alla sala del Conservatorio ed al FRAC di Orléans, al Nouveau Siècle di Lille in Francia per il prestigioso Lille Piano Festival, al Parc Floreal de la Source ad Orléans, al Castello di Amboise, al Museo del Teatro alla Scala (suonando il pianoforte appartenuto a Liszt), al Théâtre des Bouffes du Nord a Parigi, al Teatro Litta di Milano, al Teatro Coccia di Novara, nella casa di Gian Carlo Menotti a Spoleto, al Museo Revoltella di Trieste, al Teatro Comunale di Alessandria, alla Palazzina Liberty di Milano, nella Sala “L. Janácek” del Conservatorio di Ostrava in Repubblica Ceca, alla Casa di Riposo per Musicisti Fondazione Giuseppe Verdi di Milano, nella Villa Rospigliosi di Lamporecchio, al Teatro Tredici Palazzo Vecchio di Firenze, all’Aeroporto di Milano Malpensa, al Fazioli Showroom di Milano, alla GAM di Milano ed alla Triennale di Milano.

 

Ha suonato con solisti dei Berliner Philarmoniker, della London Symphony Orchestra, della Bayerisches Staatsorchester, della Staatskapelle Berlin, dell’Orchestra dell’Accademia della Scala e dell’Orchestra Giovanile Cherubini. Ha partecipato a numerose e prestigiose masterclasses di perfezionamento sia in Italia che all’estero, tenute da Maria Grazia Bellocchio, Roustem Saïtkoulov, Ulrike Hofmann, Alexei Lubimov (su fortepiano), Simone Pedroni, Jeffrey Swann, Roberto Prosseda, Sofya Gulyak, Alessandro Torbianelli, Piotr Szychowski, Tim Ovens. È stato selezionato da Divertimento Ensemble per partecipare al “Call for Young Performers” ed. 2016, 2017, 2018 e 2019, masterclass di musica contemporanea con Maria Grazia Bellocchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,