Cameri Spettacoli&Eventi

Cameri, al via la prima rassegna dedicata alla “Voce”

Dal 15 al 17 novembre sei appuntamenti in tre luoghi simbolo del paese. Dal canto al teatro, dagli incontri filosofici ai laboratori per bambini e una masterclass di canto e improvvisazione vocale

La voce, in tutte le sue declinazioni, è il filo conduttore di una rassegna, la prima e completamente gratuita, proposta dall’assessorato alla Cultura del Comune di Cameri, che prenderà il via venerdì 15 per concludersi domenica 17 novembre. Una “tre giorni” dedicata non solo al canto ma anche al teatro, agli incontri filosofici, passando anche per una masterclass di canto e improvvisazione vocale.

 

 

«E’ stato un lavoro di gruppo – ha detto Pierangelo Toscani, vice sindaco e assessore alla Cultura – iniziato parecchi mesi fa da un’idea di Marco Colombo. Ci sembrava che “voce” potesse essere un concetto semplice ma nello stesso tempo complicato: la voce può essere il vagito di un bimbo, un canto ma anche un grido di disperazione».

Nella rassegna è infatti inserito anche “Viaggio italiano” Teatro di Emergency, uno spettacolo teatrale in un atto unico, scritto da Patrizia Pasqui e interpretato da Mario Spallino, che dà voce, attraverso un monologo, a chi voce non ce l’ha; ovvero alle storie, tutte vere, di persone incontrate nel viaggio attraverso alcune realtà italiane in cui opera Emergency.

In una rassegna dedicata alla voce non potevano di certo mancare i cori, e Cameri ne vanta tre: il coro Scricciolo, tutto al maschile, che nel 2020 festeggerà i 40 anni di attività, nato con la sezione camerese degli Alpini, che propone un repertorio che spazia dai canti tradizionali e dialettali, fino a proposte contemporanee; Controcanto, un coro femminile nato nel 1990, diretto da Paolo Benedetti, il cui repertorio spazia dai grandi autori (Mozart, Bach, Pergolesi, Handel, Charpentier) ai brani polifonici dal 1500 al 1900, dagli spirituals fino alla musica pop e Homemade Singers, gruppo vocale a cappella nato nel marzo del 2017 e diretto da Vittoria Oliva. Il loro repertorio comprende brani a cappella contemporanei ma anche musica barocca, privilegiando i madrigali di Monteverdi o corali di Bach.

Per la prima volta i tre cori si esibiranno insieme nella serata conclusiva della rassegna – domenica 17 novembre alle 21 – al Santuario della Madonna di San Cassiano, meglio conosciuta come “la Chiesa dei frati”.

Il programma

Ad aprire la “tre giorni” sarà, venerdì 15 alle 21 al Santuario della Madonna, il gruppo polifonico giovanile torinese Vox Viva, che recentemente ha vinto il concorso nazionale Lago Maggiore. Il loro repertorio spazia dalla musica cinquecentesca al Barocco, dal Romantico al contemporaneo, fino alla musica pop.

Sabato 16 novembre, alle 10 in Biblioteca, “Concerto per piccolissimi”, lezione-concerto dedicata alla voce per bambini da zero a quattro anni, realizzata da Elena Costa, musicista, insegnante di pianoforte ed educatrice musicale. Sempre sabato in Biblioteca, dalle 10 alle 18, la masterclass di canto e improvvisazione vocale, realizzata dal Serena Ferrara, concertista, laureata in vocalità afro-americane e jazz. La partecipazione è gratuita ma occorre la prenotazione al numero 342-3714598. Alle 21, all’Oratorio Femminile in via San Francesco 9, “Viaggio italiano” – Teatro di Emergency, spettacolo teatrale in un atto unico.

Domenica 17 alle 16, in Biblioteca, incontro con il filosofo Paolo Pulcina, professore e filosofo dialogherà con Antonio Cutri, esperto in consulenza e pratiche filosofiche, e con il pubblico stimolando un confronto sul tema delle emozioni. E poi in serata, alle 21, al Santuario della Madonna di San Cassiano (Chiesa dei frati), la conclusione della rassegna con l’esibizione dei tre cori cameresi

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati