Solidarietà

Un nuovo atrio per il reparto pediatria del Maggiore

Nell’ambito del progetto Accoglienza Abio 2019 è stato inaugurato stamattina dal direttore Mario Minola insieme a Antonella Brianza presidente di Abio Novara. Alla realizzazione hanno contributo le aziende Igor Gorgonzola, Esseco, Colines, le associazioni Polisportiva San Giacomo, Pro Loco Galliate e Le Voci di Novara oltre agli studenti del 6° anno accademico di medicina

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un atrio tutto nuovo per il reparto di Padiatria dell’ospedale Maggiore di Novara. E’ stato inaugurato stamattina alla presenza del personale ospedaliero capeggiato dal direttore Mario Minola insieme a Antonella Brianza presidente di Abio Novara che ne ha curato la realizzazione grazie al prezioso contributo delle aziende Igor Gorgonzola, Esseco, Colines e di Polisportiva San Giacomo, Pro Loco Galliate, Le Voci di Novara e gli studenti del 6° anno accademico di medicina.

Il tutto nel ricordo del professor Luigi Maiuri, l’ex direttore prematuramente scomparso, ideatore dell’intero progetto. Alla conferenza stampa erano presenti anche la moglie e la figlia. Nello specifico dei lavori Abio ha realizzato il decoro completo dello spazio d’ingresso del reparto rendendo l’ambiente più colorato, caloroso e accogliente con le opere realizzate dall’artista Silvio Irilli di ‘Ospedali dipinti’.

 

 

 

«Questa è la ciliegina sulla torta – ha commenta Minola – a completamento di un spazio a misura di bambino. Rende l’ingresso in ospedale dei piccoli pazienti e delle famiglie meno traumatizzante. Come era nell’idea e nella volontà di Maiuri che oggi ricordiamo con affetto».

Quello di oggi non è che uno dei tantissimi progetti già messi in atto dall’associazione Abio che, per il prossimo futuro, ha in serbo altre novità. «Entrare in Pediatria oggi – ha concluso Brianza – significa vedere di fronte a sé il banco di accoglienza, meravigliosa parola dipinta sulla parete, che si fa viva. Questo è il risultato di un lungo progetto, collaborando con l’ospedale e i tanti amici sostenitori che ci affiancano con grande dedizione. Noi volontari Abio amiamo ciò che facciamo per i bambini in ospedale e per le loro famiglie. Grazie davvero a quanti hanno reso possibile un ambiente meraviglioso anche in ospedale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,