Salute Solidarietà

Lions Club, il Libro Parlato arriva in oncologia al ‘Maggiore’

L'audio libro, dedicato ai pazienti che non possono leggere in modo autonomo, è stato presentato questa mattina in ospedale dai rappresentanti dei Lions Club Novara Ticino e Verbania

Il Libro Parlato si estende al reparto oncologico dell’Ospedale Maggiore. Stamattina i rappresentanti dei Lions Club Novara Ticino Marco Franzini e Paolo Brugo e di Verbania Giulio Gasparini e Serenella Sesti hanno consegnato i nuovi dispositivi a favore dei pazienti del reparto diretto dalla professoressa Alessandra Gennari.

Il Libro Parlato, attivo dal 1975 grazie a un’idea del Club verbanese, è già presente e apprezzato in vari altri reparti del nosocomio. <<Un modo – ha spiegato Marco Franzini presidente del Lions Club Novara Ticino – per alleviare le sofferenze e il disagio che la malattia porta. Per i pazienti impegnati in terapie di lunga durata può rappresentare un importante conforto che aiuta a migliorare la qualità della degenza in ospedale>>.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il service, ‘adottato’ anche dalla precedente presidenza di Gianpiero Peynot, è dedicato in particolar modo ai non vedenti e a tutte quelle persone che non sono in grado di leggere in modo autonomo. Un lettore Mp3 dal quale poter scegliere il titolo di un libro dal catalogo e poterlo ‘ascoltare’ in qualsiasi momento della giornata utilizzando le cuffie.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,