Cronaca Solidarietà

Disabilità, inclusione, arte: Fcn promuove 15 progetti

Contributi per 316mila euro dai primi "Bandi aperti" della Fondazione Comunità Novarese nell'anno in corso: premiate iniziative per un tempo libero "senza barriere", per la "cultura inclusiva" di persone in difficoltà, per il contrasto alla povertà e per la tutela del patrimonio storico-artistico

316mila euro stanziati a 15 progetti (che hanno un valore complessivo di oltre 700mila euro) attivati per migliorare la qualità della vita nel nostro territorio: è questo il quadro complessivo di “FCN Dona”, il risultato dei bandi della Fondazione Comunità del Novarese Onlus per i primi sei mesi di quest’anno, sostenuti con risorse territoriali di Fondazione Cariplo.

I progetti intervengono in particolare a migliorare il tempo libero “senza barriere” e la “cultura inclusiva” per persone in difficoltà e con disabilità, ma anche verso il contrasto alla povertà e la tutela del patrimonio artistico, oltre al socioassistenziale e al sociosanitario. Sono stati presentati questa mattina al Broletto da parte dei responsabili delle associazioni ed enti che li hanno messi in campo, ai quali consiglieri di Fcn hanno consegnato il contributo che rende sostenibile ciascun progetto.

 

Da Fcn si sottolinea come i bandi siano “Bandi aperti”, cioè annuali ma senza ulteriori termini di presentazione delle proposte in modo da aiutare chi cerca di realizzarli. «La metodologia del Bandi aperti – ha spiegato Cesare Ponti, presidente di Fcn – ci consente di seguire in modo più efficace le organizzazioni che si candidano e il risultato è quello di accogliere più proposte complete che si sposano perfettamente con la mission della nostra Fondazione». E sull’evento odierno ha aggiunto come la «presentazione di ben 15 progetti è motivo di soddisfazione perché conferma non solo le preziose competenze che possiede il Terzo Settore del nostro territorio ma anche la buona volontà di tante organizzazioni che si impegnano per migliorare la qualità di vita di tutta la comunità».

I 15 PROGETTI

Tre progetti sono quelli approvati per il Bando 1, relativo alla “Tutela del patrimonio storico artistico  e culturale” (stanziamento complessivo 57mila euro) che andranno ad incidere su Granozzo, Dagnente (frazione di Arona) e  Vicolungo, proposti dalle rispettive Parrocchie per interventi di risanamento conservativo e restauro di storici edifici di culto.

Per il Bando 2 “Per una cultura inclusiva” è promosso il progetto di percorso multisensoriale, per rendere più accessibile la visita al Museo Faraggiana di Novara ai portatori di disabilità visive e uditive, ma anche per renderla più coinvolgente in particolare ai più giovani: proposto dall’Associazione Ri-Nascita Novara ha ottenuto 11mila euro.

Tempo libero senza barriere” è il tema del Bando 3 che ha visto l’assegnazione complessiva di 86mila euro verso quattro progetti espressamente rivolti a portatori di disabilità o fragilità. Il più consistente è quello proposto da Anffas Onlus Novara (in coordinamento con Anffas Borgomanero e Anffas Valsesia) per consentire periodi di vacanza a 126 persone con disabilità, in piccoli gruppi fuori dalle strutture educative consuete e in collaborazione con associazioni e strutture turistiche. Quindi il progetto proposto da Orizzonti Onlus di Invorio per svolgere attività che consentano l’inclusione di persone disabili intellettivamente, in occasioni di tempo libero, con volontari che agevolino la creazione di un tessuto sociale di appartenenza. Angsa Novara-Vercelli Onlus, che guarda ai bambini con autismo, progetta occasioni di incontro “fuori casa” e capaci di coinvolgere anche i soggetti più gravi, quale opportunità per acquisire maggiore autonomia e per dare periodi di sollievo alle famiglie. Infine Emisferi Musicali APS Borgomanero, attraverso la Musico Terapia Orchestrale, progetta attività orchestrali con esperienze in località montane, quale momento di integrazione fra persone normodotate e persone con varie fragilità.

Su altra tematica il Bando 5 “SOS Donna” che contribuisce (30mila euro) al progetto di potenziamento del Centro Antiviolenza, proposto da Liberazione e Speranza Onlus di Novara, rivolto in particolare al sostegno psicologico delle donne vittime e per mantenere la copertura dei servizi  24 ore su 24 tutti i giorni.

Il “Contrasto della povertà e sostegno dell’inclusione attiva”, Bando 6, vede due progetti incentrati sul concetto di housing sociale (contributo complessivo 60mila euro). Il primo è proposto dalla Cooperativa Gerico di Novara e riguarda il polo di via Ansaldi dove, accanto alla sartoria di eccellenza e all’orto biologico sociale, sta ultimandosi un edificio per housing sociale con 17 unità abitative. «Diventerà un polo dedicato all’inclusione sociale e all’incontro. Troveranno ospitalità persone che vivono svantaggi momentanei» ha spiegato don Dino Campiotti, presidente di Gerico. Il progetto si concentra nella realizzazione della cucina. Proposto dalla Cooperativa Vedogiovane di Borgomanero è invece il progetto che interessa il territorio dell’alta Provincia, con lo scopo di supportare nuclei famigliari in fase critica, fornendo un’abitazione e un aiuto per ritrovare l’indipendenza economica nell’arco di 12-18 mesi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Infine, con un contributo complessivo di 72mila euro, i quattro progetti del Bando 7 per “Interventi in ambito socioassistenziale e sociosanitario”. L’associazione Rest-Art Novara propone la creazione di un’orchestra con richiedenti asilo, migranti e giovani fragili, facendo della cultura musicale occasione di crescita e di inclusione. Dell’Aism Novara è il progetto di ampliare a Dormelletto l’attività di corsi di Attività Fisica Adattata in acqua, per il sostegno all’autonomia delle persone. Croce Rossa Italiana-Comitato di Novara propone il progetto di risistemazione della sede per creare spazi ad un Centro Formativo e ampliare l’attività del Centro assistenziale. Infine con il Comune di Arona ecco il progetto “Una casa per il Dopo di Noi” volto a realizzare una Comunità di tipo familiare per portatori di disabilità intellettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,