Solidarietà
City Angels

City Angels: «Cerchiamo stoviglie, abiti da bimbo e scarpe da uomo usate»

Appello anche per «recuperare mobili che per voi sono ormai vecchi, veniamo noi a ritirarli a domicilio». L'associazione ha appena sottoscritto un accordo triennale con il Comune: la sede di via Lazzarino è aperta ogni mercoledì pomeriggio, per accogliere persone bisognose con merende e momenti d'ascolto

City Angels: «Cerchiamo stoviglie, abiti da bimbo, scarpe da uomo e mobili usati». Questo l’appello dell’associazione, presente da ormai 9 anni a Novara, che aiuta senzatetto, anziani soli e persone in difficoltà e che ha appena sottoscritto un accordo triennale con il Comune. “Questa iniziativa – commenta l’assessore alla Sicurezza Mario Paganini – dimostra, da un lato, l’importanza che l’Amministrazione attribuisce al lavoro svolto da parte di alcune associazioni di volontariato che operano nel campo del sociale e che consentono, anche attraverso la loro attività, di avere costante conoscenza di determinate questioni problematiche e di arrivare, in alcuni casi, anche dove alcune volte le Istituzioni non riescono; dall’altro che, attraverso una collaborazione effettiva e rinnovata oggi con i “City Angels”, l’attenzione da parte nostra nei confronti delle fasce deboli della popolazione è sempre alta e non solo per quanto riguarda l’offerta di un aiuto meramente assistenziale”.

“Ogni mercoledì, dalle 15,30 alle 18, apriamo le porte della nostra sede di via Lazzarino 4 – spiega Luna, la coordinatrice degli otto volontari – La prima attività è la distribuzione di abiti puliti, scarpe e giochi per bambini: seguiamo adulti singoli, ma anche famiglie in difficoltà. A seguire c’è un momento di condivisione, in cui ci si siede tutti insieme e si fa merenda, con torte che prepariamo o snack che ci vengono donati. Poi si passa al ‘confessionale’: è un momento molto riservato, in cui possono dirmi ciò che vogliono ed è importantissimo, perché si sentono al centro dell’attenzione. Poi solitamente, prima di andare via, ci fermiamo a pulire tutti insieme. Ma al di là di questo incontro settimanale, a cui partecipano dalle 30 alle 50 persone, con loro abbiamo un contatto quotidiano. Ci sentiamo per telefono, ma soprattutto stiamo attenti a reperire informazioni su chi magari non si vede e non si sente da qualche giorno, per capire se ha problemi o comunque bisogno d’aiuto. In tutto sono fra le 150 e le 200 le persone di cui ci prendiamo cura in questo modo. E le conosciamo tutte per nome”.

 

I City angels riescono anche a offrire altri servizi, grazie a professionisti che si sono messi a disposizione gratuitamente: “Ci sono 3 parrucchieri, una podologa e un dentista, che ha persino realizzato una protesi in modo totalmente gratuito – spiega Luna – Se ci fossero altri che vogliono dare una mano, si facciano pure avanti, saranno i benvenuti”. Ma soprattutto in questo momento hanno bisogno di donazioni specifiche: “Cerchiamo stoviglie, abiti da bimbo, scarpe da uomo e mobili usati, perché noi aiutiamo anche chi non ha nulla e ha appena ricevuto un alloggio popolare ad arredare la propria casa. Ci sono mobili o pentole che a voi sembrano vecchi: non buttateli via, dateli a noi! Veniamo noi a ritirare i pezzi d’arredo a casa vostra”. Per donazioni contattare Luna al 340.9019978.

“L’attività di questa associazione è davvero preziosa – sottolinea il comandante della polizia locale Pietro Di Troia – Rappresentano degli occhi in più, sempre presenti sul territorio, che possono anche prevenire comportamenti potenzialmente pericolosi da parte di persone che hanno problemi con l’alcol o che sono senza fissa dimora”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati