Solidarietà

Book Box, la libreria speciale di Angsa in Novacoop

L’esperienza di book crossing, in collaborazione con Angsa, offre opportunità di nuove letture e scambio libri alle Ipercoop di Novara, Galliate, Cameri, Castano Primo e Vercelli favorendo l’inserimento nel mondo del lavoro ai ragazzi con disturbi autistici

Arriva Book Box, la libreria speciale in Novacoop. L’esperienza di book crossing, in collaborazione con Angsa, offre opportunità di nuove letture e scambio libri alle Ipercoop di Novara, Galliate, Cameri, Castano Primo e Vercelli favorendo l’inserimento nel mondo del lavoro ai ragazzi con disturbi autistici.

Il progetto, nell’ambito delle iniziative in programma per la Giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo in programma oggi martedì 2 aprile, è realizzato da Nova Coop in collaborazione con Angsa Novara–Vercelli, con l’Associazione per l’Autismo ‘Enrico Micheli’ Onlus e con il sostegno della Fondazione Comunità Novarese Onlus. Lo scopo è quello di favorire l’inserimento nel mondo del lavoro per i ragazzi con disturbo dello spettro autistico, affiancandoli nella gestione di piccoli corner per il book crossing proponendo un percorso sperimentale di avviamento al lavoro garantendo, al tempo stesso, un servizio al territorio.

In questo modo sarà possibile condividere il piacere della lettura con altre persone lasciando un libro e prenderne un altro. Una piccola libreria allestita nelle sale d’attesa di luoghi frequentati da bambini, ragazzi e adulti la cui cura, aggiornamento periodico, raccolta libri nei punti raccolta e distribuzione di volumi e riviste viene affidata a ragazzi autistici, accompagnati da educatori esperti. Chiunque può dare il suo contributo al progetto donando un libro, ai ragazzi il compito di catalogarlo e archiviarlo in ogni corner.

 

 

 

«Book Box – spiega Enrico Nada, capo servizio Politiche sociali Nova Coop – non è il primo progetto di book crossing che attiviamo presso i nostri punti vendita ma più degli altri unisce, alla diffusione della cultura e alla socializzazione, anche la capacità di proporre un percorso di integrazione sociale per ragazzi e famiglie che si trovano a fronteggiare grandi difficoltà. Siamo al lavoro per estendere il progetto ad alcune biblioteche civiche del territorio, presso le quali speriamo di poter far svolgere ai ragazzi dei tirocini».

A Novara il progetto è iniziato già da qualche mese. «Il nostro punto vendita – aggiunge Sara Cima, direttrice dell’Ipercoop di Novara – è stato il primo ad avviarlo lo scorso dicembre e i risultati sono strabilianti. In pochi mesi abbiamo raccolto più di 3000 libri. Questo dimostra che i nostri soci e clienti non ci percepiscono unicamente come una realtà commerciale ma sostengono attivamente la spinta positiva in termini di impatto sociale che Coop è capace di generare sul territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,