Senza categoria

Case popolari: ma la colpa è sempre dell’uomo nero?

Canelli: c'è un problema nella gestione delle case popolari. E questo problema sono gli stranieri. Ma i numeri descrivono una situazione diversa

Fa discutere in città la presa di posizione del sindaco Alessandro Canelli, che ieri, nel corso di una conferenza stampa, presentando le graduatorie per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, ha definito “un’ingiustizia sociale” il fatto che dei primi 100 aventi diritto più di 80 sono stranieri. “Il rischio – ha detto – di conflitti sociali è altissimo”. Sempre il sindaco ha annunciato una forte iniziativa politica nei confronti della Regione Piemonte per sostenere la necessità di un cambiamento dei criteri di assegnazione delle case previsti dalla Legge 3. Una mozione in questo senso è stata presentata da tutti i gruppi di maggioranza nel consiglio comunale di Novara e sarà discussa quanto prima.
Il sindaco e la maggioranza tengono dunque il punto: c’è un problema nella gestione delle case popolari. E questo problema sono gli stranieri.
Un punto di vista comprensibile nel gioco delle parti politiche e considerando quelle che sono state le architravi della campagna elettorale vincente di Canelli. Ma un po’ meno sostenibile alla luce fredda delle cifre.
Perchè resta vero che su un totale di 2492 appartamenti che costituiscono il patrimonio di Atc e Comune di Novara, solo il 22,5% sono attualmente assegnati a stranieri.
E perchè, come ci ha confermato oggi lo stesso sindaco, anche guardando dentro i dati delle azioni di contrasto alla illegalità nelle case popolari, si manifesta una situazione assai meno univoca di come la si vuole rappresentare.
Ad esempio, su 200 situazioni di morosità esaminate dal nucleo che sta concordando i piani di rientro, ben 150 sono a carico di famiglie italiane, e solo 50 di stranieri. Vero è che ci si riferisce a morosità risalenti a prima del 2011, quando la composizione sociale era diversa. Ma tant’è. Altrettanto complesso il dato sugli sgomberi: in 57 interventi negli anni 2016 e 2017 fino ad oggi, sono stati allontanati 158 occupanti abusivi, dei quali 92 italiani e 66 stranieri.
Insomma, una situazione complicata ed articolata. C’è una domanda di legalità e di giustizia “sostanziale” prima ancora che “formale”. Ma a questa domanda forse è sbagliato rispondere con una semplificazione draconiana.
Cioè: non può essere tutta colpa dell’uomo nero…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Sempre più Fairtrade

Sempre più Fairtrade

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Sempre più commercio equo: nel 2017 i consumatori italiani hanno speso 130 milioni di euro