Famiglia Salute
Corso sulle manovre pediatriche

Corso sulle manovre pediatriche in memoria del piccolo Mattia

Lo organizza l'associazione Salvagente ed è in programma martedì 5 marzo, dalle 20,30 al teatro Faraggiana

Corso sulle manovre pediatriche in memoria del piccolo Mattia, il bimbo di un anno morto per soffocamento nel novembre scorso. Lo organizza l’associazione Salvagente ed è in programma martedì 5 marzo, dalle 20,30 al teatro Faraggiana.

Si tratta di un evento gratuito ad offerta libera per imparare le manovre di disostruzione pediatriche e i consigli utili per la sicurezza a tavola.

A tutti i partecipanti verranno rilasciati poster esemplificativi e, per chi lo desidera, anche un attestato di partecipazione. Per info scrivere a presidente@salvagenteitalia.org o consultare il seguente link.  Per i bambini sotto i 4 anni non bisogna prenotare un biglietto e che per ragioni di sicurezza non saranno ammessi in sala ovetti, passeggini o carrozzine.

Salvagente è un’associazione che nasce a fine 2013 dall’idea di tre amici con anni di esperienza e di istruzione alle spalle. Mirko, Filippo e Silvia si impongono l’obiettivo di diffondere la cultura del Primo Soccorso e creare eventi accessibili per formare i cittadini colmando quel vuoto tra l’emergenza e l’arrivo dell’ambulanza. “Il più grande deficit infatti che un sistema di soccorso può avere, benché strutturato e veloce, è quello di non prevedere gli avvenimenti e di non essere presente quando questi accadono – spiegano i fondatori dell’associazione – Infatti, quando i mezzi di soccorso, pur se attivati in tempo, arrivano comunque troppo tardi per colpa di barriere più o meno naturali presenti nelle nostre città, la miglior risorsa che abbiamo a disposizione siamo noi stessi. Dal 2013 sono state 30.000 all’anno le persone formate, per la grandissima parte gratuitamente da Salvagente. Insegnare la Rianimazione Cardiopolmonare, il Primo Soccorso ed in generale proteggere ed aiutare i ragazzi in ogni luogo si trovino è sicuramente la mission di questa associazione, sostenendo tanti progetti che riguardano l’istruzione, la salute ed il recupero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati