Salute Salute
Ustionato sul 70% del corpo

Al Maggiore due interventi chirurgici innovativi

Eseguita in laparoscopia l'asportazione totale dello stomaco su due pazienti anziani affetti da malattia neoplastica. La tecnica non invasiva ha consentito una rapida evoluzione post operatoria

Nell’ultimo mese sono stati condotti presso la Struttura complessa di Chirurgia Generale 2, del’Azienda Ospedaliera Universitaria “Maggiore della Carità” diretta dal dott. Raffaele Romito, due interventi innovativi di gastrectomia totale (asportazione completa dello stomaco) in pazienti anziani (rispettivamente di 80 e 81 anni) affetti da neoplasia dello stomaco. La novità è che, per la prima volta in questa azienda, questi interventi sono stati condotti completamente per via laparoscopica.

Il dottor Raffaele Romito

I pazienti sono stati già dimessi dall’ospedale, stanno entrambi bene e verranno seguiti ambulatorialmente con regolari controlli oncologici.

Dal gennaio 2017 ad oggi l’attività chirurgica laparoscopica presso la Chirurgia Generale 2 ha avuto uno sviluppo costante, arrivando a coprire circa il 60% dell’attività chirurgica del reparto. Di questo 60% circa la metà è rappresentato da interventi di Chirurgia laparoscopica avanzata particolarmente su fegato (17 resezioni), pancreas (4 resezioni) ed ora anche stomaco.

«Sono molto soddisfatto di questo risultato – ha commentato il dott. Romito – Grazie alla mini-invasività di questa metodica anche pazienti complessi per età e per malattie croniche associate possono trovare una chance concreta di cura, soprattutto in ambito oncologico. Non bisogna però dimenticare tutta la restante parte di lavoro svolto in questi due anni; lavoro che si è concentrato sul trattamento chirurgico dei tumori del fegato (primitivi e secondari), del pancreas e delle vie biliari e che si è reso possibile grazie al supporto costante dei colleghi radiologi, gastro-enterologi, anestesisti, epatologhi, oncologhi, anatomo-patologhi e di tutto il personale infermieristico di sala e di reparto».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati