Oleggio Provincia

Controllo del vicinato: a Oleggio è un obiettivo per il 2020

Il primo cittadino Andrea Baldassini ha spiegato che l'amministrazione è a lavoro da tempo sul tema perché inserito nel programma elettorale

Nel taccuino degli impegni 2020 del sindaco di Oleggio c’è anche l’attivazione del controllo del vicinato. Quel controllo del vicinato che ha presentato anche il gruppo consigliare “Oleggio grande” tramite una mozione.«Lo attiveremo e crediamo che sia fortemente utile per la nostra città, – dice il primo cittadino Andrea Baldassini – ci dispiace per la mozione: il controllo del vicinato è un punto del nostro programma elettorale quindi crediamo sia più che normale metterlo in atto, non serviva presentare niente perché non è un’idea nuova e che noi non avevamo».

 

 

L’amministrazione e in modo particolare l’assessore Diego Bellini se ne sta già occupando: «E’ lungo l’iter per l’attivazione perché si deve creare una rete, non è complesso di per sé il controllo del vicinato, quanto l’attuare un servizio che sia davvero utile. Abbiamo già preso contatti con carabinieri e polizia locale, bisogna creare un giusto coordinamento affinchè il sistema sia efficace». Non si tratterà di ronde, ma «di un sistema per cui si possano fare eventuali segnalazioni nel rispetto del protocollo cui stiamo appunto lavorando. Con controllo del vicinato si intende aiuto fra le persone, prestare attenzione alle abitazioni dei vicini, avere numeri utili per potersi contattare». Il 2020 dovrebbe vedere la sua realizzazione: «Entro la fine del prossimo anno vorremo avere qualcosa di concreto, – chiude – sicuramente organizzeremo incontri con i cittadini perché saranno proprio loro i protagonisti e quindi è giusto che sappiano per poter poi rendersi disponibili».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati