Arona Provincia

Cecilia Ferrari, da Arona a Messina per attraversare lo Stretto a nuoto

La nuotatrice aronese affetta da parkinson lunedì 29 luglio parteciperà alla competizione solidale “Tancrede Swim Challenge... la sfida di un giorno la sfida per la vita”

Da Arona a Messina nella IV edizione della “Tancrede Swim Challenge… la sfida di un giorno la sfida per la vita”. La nuotatrice aronese Cecilia Ferrari, affetta da parkinson, lunedì 29 lueglio alle 11 parteciperà alla quarta edizione della traversata solidale dello Stretto di Messina.

 

 

L’evento si svolgerà con il patrocinio della Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus e l’Accademia Limpe – Dismov e il supporto incondizionato di Boston Scientific, società impegnata nelle soluzioni terapeutiche per il Parkinson come la Neurostimolazione Cerebrale (DBS). Saranno 30, di cui 7 parkinsoniani, gli atleti che quest’anno sfideranno gli oltre 3 km di mare per raggiungere Cannitello in Calabria tuffandosi da punta Faro.

«In questo progetto – ha affermato il professor Pietro Cortelli, presidente della Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus e ordinario di Neurologia dell’Università di Bologna – il mare ha un ruolo terapeutico per il superamento di ogni forma di disagio. I fattori della malattia associati allo stress, sia in fase iniziale che avanzata, influenzano la qualità della vita dei pazienti e dei caregivers (familiari e assistenti). In particolar modo i disturbi dell’affettività (ansia e depressione), il dolore e i disturbi della sfera cognitiva e autonomica, contribuiscono al deterioramento della qualità di vita, sin dalle prime fasi della malattia, per questo è necessario, per quanto possibile, anche mantenere i propri interessi e fare molto sport. Il nuoto, ad esempio, porta dei benefici fisici, ma anche mentali»

  1. Avatar
    Armando Russo

    A Messina un avvenimento internazionale !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,