Bellinzago Provincia

Bellinzago, Mazzaron respinge le accuse: «Non ho definito questa amministrazione come corrotta»

Prosegue con un nuovo capitolo della querelle nata in occasione dell’ultimo consiglio comunale durante il quale l'esponente di minoranza e il sindaco hanno discusso circa gli spazi di aggregazione da destinare ai giovani

Nuovo capitolo della querelle nata in occasione dell’ultimo consiglio comunale di Bellinzago. Ma questa volta Federico Mazzaron, esponente di “Bellinzago in primis”, preferisce non replicare direttamente alle parole del sindaco Fabio Sponghini (leggi qui), parlando piuttosto «di contenuti, iniziando dal fatto che non ho assolutamente definito l’attuale amministrazione “corrotta” nel senso stretto del termine. La citazione di Oscar Wilde (…“coloro che scorgono cattive intenzioni nelle belle cose sono corrotti…”) doveva essere interpretata e compresa in modo particolare. Il mio voleva essere un monito».

 

 

Altri sono poi gli argomenti sollevati da Mazzaron: dalla delusione provocata in diversi giovani che avevano assistito come pubblico al consiglio comunale «e che hanno poi lasciato l’aula delusi da questa politica», sino alla mancata prosecuzione dei lavori del parchetto adiacente le scuole. Uno stop riguardante gli interventi di recupero di un sito sul quale si era parlato anche nel corso della campagna elettorale, che priverebbe (almeno temporaneamente) tanti ragazzi di un significativo luogo di aggregazione nel centro.

Infine Mazzaron respinge al mittente l’accusa più diretta, che lo ha orse ferito di più: «Sono stato definito un cyberbullo. Vorrei ricordare a qualcuno che qualche anno fa ho avuto la possibilità di pubblicare un libro. Un lavoro impegnativo che nelle mie intenzioni voleva offrire qualche umile spunto di riflessione sull’argomento, e che mi ha dato tra l’altro la possibilità di intervenire in diversi istituti scolastici dove ai ragazzi più piccoli ho cercato di far capire loro proprio l’importanza di un corretto utilizzo dei social».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,