Politica

#restiamoumani: presidio domani pomeriggio in piazza Matteotti

L'iniziativa promossa dai sindacati confederali dopo la vicenda della nave Acquarius. Ha aderito anche il Pd provinciale. Manifestazione in contemporanea anche a Verbania

Dopo la vicenda della chiusura dei porti italiani voluta dal ministro dell’Interno Salvini, si mobilitano anche sul territorio novarese e del Vco i sindacati e i partiti del centrosinistra.

Domani pomeriggio, infatti, Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato a Novara (in piazza Matteotti angolo piazza Gramsci dalle 17 alle 19,30) e a Verbania (in piazza Garibaldi dalle 16,30 alle 18,30) un presidio per affermare che, come si legge in una nota firmata dai segretari Fasulo, Caretti e Roberto «è inaccettabile che l’Italia neghi il diritto al soccorso ed usi i migranti, bambini e madri incinte, come ‘scudi umani’ nei confronti dell’Europa»

«Immaginiamo – prosegue la nota – un Paese diverso. Democratico, solidale e accogliente. Uno Stato che abbia la forza di progettare politiche serie per la risoluzione di problemi che non coinvolgono solo noi ma l’intera Europa. Una visione comunitaria che ci leghi tutti insieme, nessuno escluso, nemmeno i Paesi del blocco di Visegrad. Un’azione strutturata che ci permetta di restare umani e, allo stesso tempo, di portare avanti politiche di accoglienza sul tema dell’immigrazione in maniera unitaria ed efficace.
Riteniamo inoltre necessario lavorare per la creazione di fondi di investimento che contribuiscano alla crescita sociale ed economica dei paesi da dove proviene l’immigrazione».

Alla manifestazione di Novara ha dato la sua adesione il Partito Democratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Sempre più Fairtrade

Sempre più Fairtrade

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Sempre più commercio equo: nel 2017 i consumatori italiani hanno speso 130 milioni di euro