Politica Taccuino elettorale

Primarie Pd partecipate, anche Novara è per Zingaretti

Clima di soddisfazione nella sede novarese del Pd un’ora dopo la chiusura dei seggi mentre già stanno arrivando sulla scrivania del segretario Sergio De Stasio i dati dai vari centri della Provincia

Primarie Pd partecipate, anche Novara è per Zingaretti. Così è clima di soddisfazione, anche di festa, nella sede novarese del Pd un’ora dopo la chiusura dei seggi mentre già stanno arrivando sulla scrivania del segretario Sergio De Stasio i dati dai vari centri della Provincia.

Nella sede si alternano alcuni esponenti del partito, dall’assessore regionale Augusto Ferrari al sindaco di Castelletto Matteo Besozzi e le consigliere comunali Sara Paladini e Milù Allegra. Poi quanti hanno lavorato alla giornata elettorale, tra cui un gruppo di giovani. E l’attenzione si sposta tra l’aggiornamento dei dati novaresi e le notizie e le dichiarazioni dei leader sulle reti tv nazionali.

 

 

 

È subito chiaro che il popolo del Pd ha incoronato Nicola Zingaretti, che centra una percentuale in linea con il dato nazionale anche in Provincia di Novara, il 62,7% (3434 voti), davanti a Martina con il 20,5% (1123 voti) e Giachetti con il 16,1% (881 voti).

Ma i numeri, alla fine, parlano soprattutto di una partecipazione sopra le attese ed anche meglio del dato nazionale stimato. In provincia ai seggi delle primarie si sono presentati 5475 elettori di cui 1837 a Novara, pari all’86% a livello provinciale e al 91,9% a livello del capoluogo rispetto ai 6368 elettori (di cui 2000 a Novara) che segnarono le primarie del successo di Matteo Renzi nel 2017.

Il dato dell’inattesa alta partecipazione insieme alla volontà di avviare il rilancio del Pd intraprendendo un cammino costruttivo sono il sentimento comune delle prime dichiarazioni.

«La partecipazione di oggi, insieme alla grande piazza a Milano di ieri – commenta Sara Paladini rappresentante della mozione Zingaretti – ci dicono che c’è un’altra Italia che dà la risposta più bella alle spinte del populismo. Oggi abbiamo visto persone venute a fare la fila e questo è anzitutto un dato di festa per il Pd. Ma certo è solo un punto di inizio perché ora dobbiamo essere capaci di coinvolgerle in un progetto».

Soddisfatto anche Augusto Ferrari, in lista per Martina, che ritiene la partecipazione «un dato politico inaspettato, un segnale che gli elettori danno esprimendo l’esigenza di uno spazio alternativo a quello oggi dominante. Ciò dà anche una indicazione molto chiara e diretta sulla scelta del segretario con un forte investimento su un nome, che è stato probabilmente il più capace a dare un messaggio. Ora sta a Zingaretti riuscire a ricostruire adeguatamente una presenza forte del Pd, tenendo conto di tutte le sensibilità».

«Oggi si è dimostrato – afferma Ilaria Cornalba, responsabile provinciale della mozione Giachetti – che tante persone vivono le primarie come un momento di democrazia irrinunciabile. Riguardo alla nostra mozione l’analisi approfondita dei dati territoriali ci dice che c’è una forte presenza in alcuni circoli dove si è lavorato bene creando una buona squadra, come a Cameri. I candidati inseriti in lista hanno dato un segnale di capacità di intercettare il territorio. E vorrei che questo fosse patrimonio di tutto il partito».

Questo slideshow richiede JavaScript.

Qualche dato dai centri maggiori. A Novara Zingaretti ha ottenuto il 66,2%, Martina il 18,8%, Giachetti il 14%. Ad Arona (551 votanti, il 10% della provincia) Zingaretti 51,9%, Martina 24,3%, Giachetti 23,6%; a Castelletto Ticino (371 votanti) Zingaretti 83,6%, Giachetti 8,6%, Martina 7,3%; a Borgomanero (342 votanti) Zingaretti 51,2%, Martina 32,5%, Giachetti 15,2%; a Galliate (247 votanti) Zingaretti 68%, Martina 17%, Giachetti 15%.

Per conoscere con certezza gli eletti nell’Assemblea nazionale bisognerà unire anche i voti raccolti nella Provincia del Vco ricompresa nello stesso collegio con Novara. Dalle prime stime potrebbero essere 6 per Zingaretti (Emanuele Vitale, Sara Paladini, Matteo Besozzi, Marta Sironi, Adriano Fontaneto, Chiara Leo) ed 1 ciascuno per Martina (Augusto Ferrari) e Giachetti (Giuseppe Genoni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati